SAN VITO LO CAPO – Pesce misto, mandorle, cipolla, aglio, prezzemolo, sale, pepe, peperoncino. È stata questa una delle tante ricette, assieme al cous cous di carne, al tabulé, al cous cous dolce, che sono state realizzate con l’Associazione Italiana Celiachia – Sicilia al Cous Cous Fest, il tradizionale festival di San Vito Lo Capo (Tp) che ha attirato migliaia di visitatori.

10368269_4928629868992_2232317981174347092_n

L’Associazione è stata rappresentata dal presidente regionale di A.I.C. Sicilia, Giuseppina Costa, con i volontari A.I.C. in un punto informativo. Il cous cous è stato invece realizzato grazie alla collaborazione di una delle strutture aderenti al network A.F.C. (Alimentazione Fuori Casa), dunque qualificata per poter preparare pietanze senza glutine.

“Il messaggio più importante – ha dichiarato Giuseppina Costa – è certamente quello culturale, grazie al quale stiamo facendo grandi passi. La nostra presenza alla manifestazione internazionale ha lanciato il chiaro segnale che anche una intolleranza alimentare come la celiachia non deve costituire un ostacolo e che un celiaco può tranquillamente godersi e degustare le prelibatezze di una festa così bella”.

A.I.C. Sicilia è stata ospitata nella Casa del Cous Cous denominata “Couscous dal Mondo”, dove ha predisposto uno sportello nutrizionale con le dottoresse Noemi Vacirca e Annalisa Cutrona, dietiste collaboratrici dell’Associazione, che hanno fornito tutte le informazioni utili per scoprire l’importante e delicato mondo della celiachia, con il supporto dei volontari A.I.C. di Trapani.

 

 

 

Scrivi