ACIREALE – Il premio, giunto alla IX edizione per la prima volta si svolgerà nel salotto di Acireale, piazza Duomo. Nato per volere del professore Giacomo Trovato nel corso degli anni è cresciuto e da evento che coinvolgeva partecipanti del luogo si è aperto a tutto il territorio nazionale.
La manifestazione si svolge in due serate. La prima giorno 8 luglio alle ore 21 vedrà l’avvicendarsi sul palco, dove faranno gli onori di casa i presentatori Salvo Fichera e Loredana Marino, di svariati ospiti e la presentazione al pubblico delle tre opere finaliste per ogni sezione. La giuria popolare composta da 20 persone esprimerà il proprio voto che andrà a sommarsi a quello della giuria tecnica. Le opere si dividono in varie sezioni. Racconti editi, racconti inediti, poesie suddivise nelle sezioni scuola, giovani, adulti e lingua siciliana.  Nel corso della serata saranno premiati i vincitori del concorso fotografico che è stato curato con grande impegno e professionalità dall’architetto Carmelo Strano. Tutte le opere sono in esposizione presso la sala conferenze del palazzo del turismo fino al 28 luglio.  Durante la seconda serata, serata di gala, che si svolgerà sabato 9 luglio, verranno proclamati i vincitori di ogni categoria e verranno anche assegnati dei premi speciali. Per la letteratura a Simonetta Agnello Hornby e a Melinda Miceli, scrittrice e critico d’arte siracusana. Per la carriera sarà premiato Marcello Perracchio, per il canto Daniela Rossello, per l’arte il cantautore Ugo Mazzei e per il volontariato il sindaco di Lampedusa Giusi Nicolini.
A premiare i vincitori alcuni dei componenti dell’amministrazione e altri inviatati che si avvicenderanno sul palco. Simonetta Agnello Hornby, Marcello Perracchio e Ugo Mazzei incontreranno il pubblico alle 19 nella sala conferenze dell’associazione Costarelli. La regia è di Franco Cannata.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi