TORINO – «Sono storie di donne. Sono storie forti. Storie che non sono facili da raccontare». Esordisce e si conclude così l’evento “Visioni in rosa. Dal sentimento alla penna”, organizzato da Bonfirraro editore al Salone del Libro di Torino che ha registrato un grande successo di pubblico.

Sala piena, infatti, per il primo appuntamento della casa editrice che festeggia il suo trentesimo anno di attività e che ha visto per l’occasione riunirsi attorno al tavolo otto delle sue autrici coordinate dalla giornalista de La Repubblica Annarita Briganti.

Presente l’editore Salvo Bonfirraro, che ha dichiarato: «Le donne hanno storicamente sempre qualcosa da raccontare. Un editore non può ignorare questo forte sentimento che si cela dietro il cuore di una donna e la nostra casa editrice vuole farsi megafono delle istanze più intimistiche dell’altra metà del cielo. A questa scelta abbiamo dedicato un’intera linea editoriale perché è indispensabile capire e scoprire, attraverso la lettura di pagine esemplari, come ognuno di loro affronti il tema dell’amore e del dolore, della gioia e della paura».

IMG_7816Durante l’incontro hanno preso la parola Vincenza Barbagallo, Elena Bartolomei, Natascia Berardinucci, Marinella Colombo, Lucie Huskova, Cinzia Nazzareno, Ismete Selmanaj e Marcella Spinozzi Tarducci tenendo il mano rispettivamente le loro opere (“Ho menato me e ho fatto bene”, “Il viaggio”, “Prigioniera della mia innocenza”, “La tutela oltre la frontiera”, “Imperfette sintonie”, “Il sole in fondo al cuore”, “I bambini non hanno mai colpe” e “Solitudini parallele”): tutte hanno portato di fronte ai numerosissimi lettori le loro diverse testimonianze di chi, da novella Sherazade, ha avuto la pazienza di raccontare per non morire, in un itinerario tanto letterario quanto umano,

Tutte diversissime nella loro espressione letteraria: chi ha preferito rifugiarsi nella finzione del romanzo, chi ha deciso di raccontare una propria storia personale, chi si è fatta cassa di risonanza per le esperienze altrui…

«Si tratta di libri diversi tra loro per tipologia e tematica, ma c’è un filo rosso tra queste storie e mi sembra quello dell’inquietudine – ha affermato la Briganti – le loro parole sono esperienza forti che dovevano essere raccontate. La casa editrice ha trovato il coraggio di uscire al di là del recinto delle scelte commerciali e di custodire sotto il suo mantello delle narrazioni preziose che vanno al di là della semplice lettura: si innesca un meccanismo di riflessione che tocca tutti i campi della quotidianità».

Domenica 15 maggio Bonfirraro editore ospiterà Totò Cuffaro, l’ex presidente della Regione Siciliana, impegnato in un faccia a faccia con Simone Nastasi, autore del libro “Cuffaro tutta un’altra storia”, ore 12.30, presso lo Spazio Autori. Modereranno Marco Taradash, giornalista e deputato, ed Emilia Rossi, avvocato e Garante nazionale dei diritti dei detenuti.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi