Un rigore di Cocuzza al minuto numero 87′ fa esplodere di gioia i quasi 2500 tifosi del Messina che al San Filippo hanno assistito al match dei biancoscudati contro il Matera, valido per la sesta giornata del campionato di Lega Pro. La classifica della squadra allenata da mister Di Napoli sorride, con 10 punti all’attivo e le posizioni nobili raggiunte (secondo posto alle spalle della coppia di testa Casertana-Fidelis Andria)

Una sfida sempre combattuta e dal risultato in bilico quella di questo pomeriggio. Gara che i padroni di casa hanno dovuto per di più giocare in inferiorità numerica per più di un tempo, vista l’espulsione di Gustavo al 41′ della prima frazione di gioco. Il Messina era passato in vantaggio al 18′ con la perfetta incornata del solito Tavares, ben servito da De Vito. Nella ripresa, poi, al 60′, era Iannini a pareggiare i conti per i materani che continuavano a spingere per portare a casa l’intera posta. La doccia gelata per gli ospiti arriva a 3 minuti dal termine del tempo regolamentare quando capitan Cocuzza serviva splendidamente in area Zanini che veniva steso da Meola: espulsione per l’esterno e calcio di rigore che Totògol non sbagliava mandando in tripudio la tifoseria messinese.

Messina-Matera 2-1

Marcatori: 18’ Tavares, 60’ Iannini (Ma), 88’ Cocuzza (rig.)

Messina: Berardi, Frabotta, De Vito, Baccolo (75’ Fornito), Palumbo, Burzigotti, Zanini, Giorgione, Tavares (61’ Cocuzza), Barraco (53’ Barilaro), Gustavo. Allenatore: Arturo Di Napoli. A disposizione: Addario, Bramati, Russo, Fusca, Salvemini.

Matera: Bifulco, Di Lorenzo, Tomi, De Rose (75’ Armellino), Zaffagnini, Piccinni (73’ D’Agostino), Meola, Iannini, Regolanti, Letizia, Carretta (87’ Zanchi). Allenatore: Pasquale Padalino. A disposizione: Biscarini, Rolando, Scognamillo, Pagliarini.

Arbitro: Vincenzo Valiante di Nocera Inferiore

Assistenti: Francesco Olivero di Ercolano e Giuseppe Mansi di Nocera Inferiore

Ammoniti: Gustavo (M), Baccolo (M)

Espulsi al 41’ Gustavo (Me, doppia ammonizione) e all’87’ Meola

Scrivi