Sul mercato, calde le piste Belmonte e Di Cesare. Leto e Rolin possibili prime cessioni.

L’approdo al Catania di Daniele Delli Carri nelle vesti di direttore sportivo era cosa fatta già da qualche giorno, ma oggi, dopo aver risolto il proprio contratto con il Genoa, arriva l’ufficialità, come si legge dalle righe del sito ufficiale rossazzurro:

“Il Calcio Catania S.p.A. comunica di aver assegnato la direzione sportiva della società al signor Daniele Delli Carri. Al nuovo dirigente rossazzurro, i migliori auguri di un proficuo e soddisfacente lavoro”.

Sarà dunque affidato al nuovo ds il compito di allestire in neanche un mese una “nuova” squadra che possa dar battaglia in Serie B. Trattative già avviate sono quelle che portano a Belmonte dell’Udinese e Di Cesare del Brescia, con il chiaro intento di rinforzare il reparto difensivo, apparso in 21 giornate costantemente in difficoltà, contro qualsiasi squadra. Per il primo è già arrivato il benestare da parte del giocatore, contento di poter giocare con continuità alle pendici dell’Etna con Stramaccioni però poco convinto di un’eventuale cessione del terzino.

Per acquistare giocatori, occorrerà però necessariamente sfoltire prima la rosa. Da Leto a Rolin, passando per il capitano Spolli,  nessuno sembra adesso essere incedibile (a parte i nuovi eroi Calaiò, Rosina e Rinaudo). Quello su cui dovrà operare la coppia Cosentino-Delli Carri, sarà un mercato di riparazione rovente.

Intanto a Torre del Grifo Marcolin mette sotto i suoi, conoscendoli meglio in vista del Lanciano.

(foto calciocatania.it)

Scrivi