Giuseppe Bosco non è più il presidente della Domusbet Catania Beach soccer. Dopo 12 anni ad altissimi livelli, con la conquista di uno scudetto nel 2008, due Coppa Italia nel 2004 e nel 2005 e il tris in Supercoppa nel 2006, 2007 e 2009, oltre ad aver conquistato quest’anno il titolo di squadra vice campione d’Europa in Euro Winners Cup, l’ormai ex numero 1 rossazzurro si è dimesso lasciando le redini di una delle squadre più forti del circuito del beach soccer a livello internazionale nonostante gli ultimi anni non abbiano visto trofei messi in bacheca. Una scelta difficile ma ragionata quella di Bosco, che lascia un club da anni protagonista in campo nazionale e non solo. Sono infatti 15 le finali giocate dal team rossazzurro in tutte le competizioni, un vero e proprio record le cinque finali di Coppa Italia consecutive (e purtroppo perse). Tra i tanti meriti di un personaggio che sarà sempre legato alla storia della squadra, anche quello di aver realizzato l’Arena Beach Stadium, un gioiello, quello ubicato al Lido Azzurro della Plaja, che ha già ospitato diverse importanti manifestazioni anche per la Nazionale di beach soccer, con una tappa dell’Euro League oltre alle due edizioni consecutive della Champions League del calcio su sabbia. Il direttivo della società etnea si riunirà nei prossimi giorni per nominare il nuovo presidente.

Il futuro del club sarà reso noto a breve, nei prossimi giorni – commenta il dimissionario Giuseppe Bosco – Il prossimo presidente sarà pronto a raccogliere ancora tanti successi e potrà anche fare meglio di me.

“Sicuramente il ricordo più bello è la conquista dello scudetto nel 2008. Emozioni uniche e la realizzazione di un sogno. Devo dire che anche la conquista della finale in Euro Winner Cup, quest’anno, mi ha consegnato tanto. Battere tutti i colossi del beach soccer e fermarsi solo in finale contro i galacticos del Kristall, è stata la dimostrazione che questa società ormai è tra le migliori d’Europa”

“Sono sicuro che il club andrà sempre più in alto e dobbiamo solo trovare anche un po’ di buona sorte per tornare ad alzare trofei importanti sfuggiti solo all’ultimo step. Il più grande successo è aver portato la Domusbet Catania anno dopo anno sotto l’aspetto tecnico e organizzativo a livelli eccezionali. Dobbiamo solo continuare su questa strada con i nostri principi e gli obiettivi da centrare”.

Scrivi