Il sindaco Bonanno: “Vicini  a una famiglia che reclama giustizia”.

CALTAGIRONE – Il Comune di Caltagirone si costituirà parte civile nel processo che sarà intentato contro Luigi Messina, il ventiduenne reo confesso del tentato scippo di Giuseppa Ales, l’anziana morta dopo 22 giorni di agonia per il gravissimo trauma cranico riportato dopo avere resistito all’aggressione. Ad annunciarlo è stato il sindaco Nicola Bonanno, nel corso della seduta consiliare di ieri sera.

“Intendiamo in questo modo – ha spiegato il primo cittadino – esprimere la nostra inequivocabile riprovazione per quanto accaduto e manifestare in maniera tangibile la vicinanza delle istituzioni e della città tutta a una famiglia così duramente provata e che reclama, comprensibilmente, giustizia. La nostra iniziativa – aggiunge Bonanno – è finalizzata anche a sottolineare l’esigenza di un rafforzamento dell’organico delle forze dell’ordine, che ringrazio per l’impegno e i concreti risultati raggiunti anche in questa circostanza, per rendere sempre più efficace e incisiva la loro azione”.

Scrivi