ROCCALUMERA – In contrada Piana, in un parcheggio dell’area industriale ,a Roccalumera, i carabinieri hanno scoperto due cadaveri. Si tratta di due giovani ex fidanzati: Andrea Tringali, 33 anni, e Stefania Ardì, 21 anni. Lui con un colpo di pistola alla tempia, lei in testa.
Subito dopo il ritrovamento, avvenuto attorno alle 16,30, tutto era avvolto nel mistero più fitto non essendo stata trovata sul luogo l’arma.
Successivamente, con il ritrovamento di una pistola incastrata tra il sedile ed il freno a mano della macchina di Andrea, probabilmente scivolata dopo lo sparo, la pista vagliata dagli inquirenti è quella di un omicidio-suicidio.
Chi sono i due giovani, entrambi originari di Alì Marina, in provincia di Messina? Andrea Tringali gestiva a Nizza di Sicilia un’agenzia di onoranze funebri mentre Stefania lavorava nella rosticceria di famiglia a Roccalumera.

Sul luogo sono presenti anche i Carabinieri dei Ris, che stanno effettuando tutti i rilievi tecnico-scentifici del caso. Secondo i primi accertamenti, risulterebbe – in questi casi, l’esperienza insegna, il condizionale è d’obbligo – che i genitori della giovane non accettassero la storia d’amore tra i due tanto che i due giovani avevano interrotto la loro relazione. (Gazzettino on line)

Scrivi