di Lucia Grazia Nicotra  – FRANCAVILLA DI SICILIA (ME)  È tutto improntato alla valorizzazione del Made in Sicily il nuovo fashion book “Echi Metafisici dall’Ottocento” ideato da Gianfranco Lucisano, Presidente della Fashion Agency GL Management che, forte di uno staff completo e professionale, opera con grande successo – ormai da diversi anni – nella promozione di manifestazioni culturali. Il nuovo book, nasce sulla scia del “Fashion Tour”, manifestazione itinerante d’alta moda, ed è un libro di immagini che permettono di valorizzare la beltà femminile ma anche le meravigliose sale del settecentesco Palazzo Cagnone a Francavilla di Sicilia (ME), storica dimora del barone Cagnone, caratterizzata da una struttura del XVIII secolo, costruita sui resti di un precedente edificio di epoca aragonese. echi-metafisici-fashion-book-gl-management-6
Con “Echi metafisici dell’Ottocento” si vuol evocare l’atmosfera sfarzosa posta in essere dalla nobiltà siciliana durante il dominio spagnolo e borbonico grazie all’equipe, capitanata da Gianfranco Lucisano, che si è avvalso della collaborazione di stimati esperti, quali la designer Simona Gullotta, l’hair stylist Antonino Raspa, la truccatrice Tania Nastasi, la modella Marika Alfonso, i fotografi Rocco Bertè e Luigi Parisi (di “SensAzioni”), l’operatore video Antonio Magro e la fashion blogger Pamela Soluri.
echi-metafisici-fashion-book-gl-management-1«Ancora una volta – ha evidenziato Gianfranco Lucisano – abbiamo messo su una task force di eminenti professionalità rigorosamente made in Sicily, così come lo stile, che si vuole promuovere da parte nostra, ma col Fashion Book non è solo la moda ad essere veicolata e posta all’attenzione degli addetti ai lavori, poiché essa funge perfino da traino ai territori, che si candidano a location per i nostri shooting fotografici. Francavilla di Sicilia con i suoi antichi quartieri, dove faremo tappa entro questo mese di maggio, ed i superbi ambienti di Palazzo Cagnone non poteva rimanere fuori da questo virtuoso contesto artistico-promozionale. Desidero, pertanto, ringraziare l’Amministrazione Comunale francavillese ed in particolare il Sindaco Lino Monea e l’Assessore Claudia Russotti, per aver entusiasticamente aderito a questa nostra iniziativa, che in ogni caso stiamo autoproducendo in maniera del tutto gratuita, mossi unicamente dall’amore per l’arte, per il bello e per la nostra meravigliosa terra. Per “Fashion Book” a Palazzo Cagnone – prosegue Lucisano – la Gullotta ha ideato “MadreSicilia”, abito stile impero in taffetà blu dal gusto misterioso e soprannaturale, dove la protagonista è l’isola di Sicilia attraverso il simbolo della Trinacria affisso sul corpetto nonché una tenuta in pizzo, la cui sensualità è ulteriormente accentuata dall’essere indossata in un sobrio contesto d’altri tempi. A completamento del tutto è intervenuta la sapiente cattura iconica da parte di Bertè e Parisi, per i quali la fotografia non è una semplice operazione tecnica, bensì un’opera d’arte, frutto di acume e creatività, capace di celebrare forme, colori ed espressioni umane, che l’occhio nudo non riesce a cogliere ed apprezzare. Vi saranno altri momenti del “Fashion Book 2015” per proseguire la scoperta di una Francavilla nascosta, ma oltremodo affascinante».

Scrivi