di Davide Di Bernardo

Incredibile risultato A San Giovanni La Punta (Catania) dove per la mancanza di soli 59 voti vanno al ballottaggio Antonino Bellia (49,23%), sostenuto da Pd, Udc e altre sette liste civiche, e Santo Trovato (22,06%), appoggiato da due liste civiche.
Il dato, divenuto certo nella notte alle ore 1:05, vede dopo lo scrutinio delle 20 sezioni:
4852 voti per Nino Bellia, 2082 per Santo Trovato, 1104 per in candidato di Salvini Lorenzo Seminerio, 852 per Nicola Bertolo e 732 per la grillina Giusy Rannone.
Il Delfino dell’uscente Messina si troverà in ballottaggio il già sindaco del comune etneo, Santo Trovato, che con le sue due liste civiche, pur non avendo raggiunto nemmeno la metà dei voti dello sfidante, avrà la possibilità di ritornare ad essere primo cittadino dopo più di 10 anni.
Rinviata quindi al 14 e 15 giugno la tornata elettorale del Comune che ha visto quasi il 70% di votanti.
Il Candidato Sindaco Nino Bellia, intervistato durante la campagna elettorale, si è definito un “conoscitore dei problemi della cittadina puntese”, avendo amministrato la Multiservizi per quasi 10 anni, mentre lo sfidante Santo Trovato ha parlato degli errori che secondo lui hanno profondamente segnato l’amministrazione puntese precedente e di come cambiare la rotta da loro intrapresa.

Davide Di Bernardo

Scrivi