TREMESTIERI ETNEO – Nessuna sorpresa: come da pronostico, a Tremestieri si andrà al ballottaggio tra Santi Rando e Sebastiano Di Stefano per decidere chi sarà il nuovo sindaco del paese etneo.

Le elezioni amministrative appena concluse, infatti, non hanno regalato il tanto atteso “colpo di scena”: e i risultati lo confermano. “In testa” troviamo Santi Rando, con una percentuale del 35,32%; a seguire il grande sfidante, Sebastiano Di Stefano (27,90%). L’outsider, per così dire, è Mario Ronsisvalle, con il 15,04%, mentre Sebastiano Caruso, dato come terza forza alla vigilia, deve accontentarsi dell’8,65%. In coda, invece, figurano i due volti nuovi di queste elezioni: Domenico Di Guardo dei Cinque Stelle (8,27%) e Fabrizio Furnari (4,82%). In calo l’affluenza alle urne (67%), con 11.254 votanti su 17.110,

Così tutto rimandato: si riparte da zero, o quasi. “Sono soddisfatto del grande risultato – commenta a caldo Santi Rando – . “Moltissime persone hanno scelto di darmi il voto e di questo sono estremamente felice, perché vuol dire che il messaggio che abbiamo lanciato è arrivato a tanti”, ha aggiunto. “Certo, ancora la partita non è finita. Anzi, adesso arriva il momento in cui bisogna rimanere concentrati e raccogliere le forze per il ballottaggio con un candidato che, nonostante la giovane età, ha dimostrato di essere uno sfidante da non sottovalutare. Stasera, intanto, festeggerò con la squadra che ha sostenuto un primo, importante, passo. Da domani ricominceremo a lavorare”, ha spiegato. Un progetto che, precisa Rando, ruota intorno all’ideale di “squadra”: un insieme di forze che operano insieme per rimettere in moto Tremestieri, grazie al contributo degli altri candidati.

E soddisfatto lo è anche Sebastiano Di Stefano, che a differenza delle elezioni del 2012 avrà la possibilità di vivere il ballottaggio in prima persona: “Per noi è un grande successo questo, sia per il numero, sia per il sostegno dimostrato dalla gente. E dopo tutto ciò che abbiamo passato, con una lista esclusa, vuol dire che i cittadini credono in me, e questo ci rende forti”, ha dichiarato. “Adesso si apre una nuova pagina: chi vorrà far parte di un progetto che ha come tema la buona politica, troverà le porte aperte”, ha spiegato, lanciando un messaggio agli altri candidati, sconfitti nella giornata di oggi, in vista del ballottaggio.

E da domani “palla al centro” e si ricomincia, in attesa del verdetto finale tra due settimane, quando Tremestieri avrà il suo nuovo sindaco. E a giudicare dal clima, non mancheranno i colpi di scena.

Antonio Torrisi

Scrivi