ENNA − Il 10 settembre 2015 prende il via l’attività dei due centri di informazione ed accoglienza turistica realizzati da Unpli Sicilia (comitato provinciale Enna) a Calascibetta e Regalbuto, nell’ambito del progetto di promozione turistica integrata “Typical Sicily”.

Domani, venerdì 11 settembre, alle ore 10.30 il moderno infopoint di Calascibetta, sito in piazza Umberto, ospiterà la conferenza stampa di presentazione delle due strutture; l’occasione sarà utile anche per fare il punto sugli interventi complessivamente attuati da “Typical Sicily” in provincia di Enna.

All’incontro con i giornalisti parteciperanno il presidente di Unpli Sicilia, Antonino La Spina, la responsabile di Unpli Enna, Maria Rita Speciale, il sindaco di Regalbuto, Francesco Bivona, i rappresentanti del Gal “Rocca di Cerere” ed esponenti del consiglio comunale di Calascibetta.

I due centri sono stati ricavati in immobili messi a disposizione dalle rispettive amministrazioni comunali che hanno ben accolto l’iniziativa; gli interventi di totale ristrutturazione e allestimento dei locali sono realizzati nell’ambito del progetto “Typical Sicily”  e sono costati quasi 140mila euro.

“I due infopoint costituiscono ideali portali d’ingresso, afferma Antonino La Spina, presidente di Unpli Sicilia,  dei due itinerari rurali del comprensorio abbracciato dal Gal Rocca di Cerere. Rappresentano allo stesso tempo, continua, due vere e proprie vetrine delle tipicità e delle tradizioni locali del territorio”.

In particolare da Calascibetta prende il via l’itinerario denominato “Ai confini del Val di Noto: le regie trazzere segno di storia e civilità” che si sviluppa nei comuni di Villarosa, Santa Caterina Villarmosa, Pietrapezia, Piazza Armerina, Aidone, Assoro e Leonforte. Da Regalbuto, invece, parte “L’itinerario dei laghi e delle riserve naturali” che include i comuni di Agira, Assoro, Leonforte, Cerami e Troina.

Gli interventi compiuti nei due plessi includono la completa ristrutturazione degli immobili, gli arredi e l’installazione di dotazioni informatiche.

“Nelle sale attrezzate per le proiezioni, spiega Maria Rita Speciale, presidente Unpli Enna, il turista potrà immergersi virtualmente nel territorio guardando i video dei comuni realizzati nell’ambito del progetto. Filmati che intendono stimolare la curiosità coinvolgendo emotivamente e razionalmente il visitatore al fine di avviarlo ad un percorso di concreta scoperta del patrimonio cultural, delle ricchezze naturali e paesaggistiche di queste aree”.

I due infopoint potranno ospitare anche le visite didattiche delle scuole così da far conoscere meglio il territorio ai più giovani.  “Io resto dell’idea, dice La Spina, che dobbiamo essere noi i primi turisti della nostra terra. Allo stesso tempo però, prosegue, Unpli Sicilia è parte attiva nei corsi di formazione ed accoglienza turistica. Percorso che riteniamo strategico per avvicinare i giovani al mondo del turismo col fine primario di valorizzazione l’immenso patrimonio storico e culturale di cui dispone la nostra terra”.

“Typical Sicily” è un progetto coordinato da Unpli Sicilia, avviato dal comitato provinciale di Enna di finanziato dal Gal Rocca di Cerere con fondi sull’asse Psr 2007-2013, assegnati dall’assessorato regionale dell’Agricoltura, sviluppo rurale e pesca mediterranea.

 

Scrivi