Enrico Guarneri: “Vi aspetto al Cinema”

di Elisa Guccione

Foto Servizio Vincenzo Musumeci

CATANIA – Il palco del Teatro Abc è pronto per indossare l’abito più bello, quello della solidarietà. Protagonista della serata, “Una canzone per Telethon”, Enrico Guarneri che dal sedici dicembre vedremo tra gli interpreti del film “Natale col Boss”. Poco prima di entrare in scena incontriamo il poliedrico attore catanese impegnato tra Teatro e Cinema.

Ph Vincenzo Musumeci

Ph Vincenzo Musumeci

Nella sua carriera si aggiunge un altro importante tassello quello del Cinema. So che per motivi contrattuali non può dire molto ma  cosa significa questa nuova esperienza?

“Per ragioni interne della produzione posso limitarmi a dire che tra non molto ci vedremo al cinema. (ride) Ricordo che Luca De Filippo appena ricevuto il suo primo incarico cinematografico corse felice da suo padre chiedendogli qualche consiglio. Eduardo gli rispose: “Accattate ’na seggia”. Nel mondo cinematografico si aspetta. Non si può nascondere che anche il Cinema sia una prestigiosa forma d’arte di grande spessore e qualità”.

E allora prima di approfondire i suoi impegni teatrali le rubo una promessa. Tra qualche giorno quando non dovrà più rispettare questo silenzio racconteremo tutto ai nostri lettori su questa prima volta?

“Certo, prestissimo sarò tutto vostro”. (ride)

Ph Vincenzo Musumeci

Ph Vincenzo Musumeci

È da poco iniziata la rassegna di prosa Turi Ferro, che la vede mattatore della scena. Tra non molto risalirà nuovamente sul palco dell’Abc per interpretare “Natale in casa Cupiello” un altro classico della storia del Teatro

“È vero il 50% della stagione è sulle mie spalle! (ride). Dopo “La lupa” interpretata da Lina Sastri ritornerò con “Natale in casa Cupiello” che ha già debuttato a Messina.

Questo progetto teatrale continua a darmi grande soddisfazione, perché negli anni precedenti con “Il consiglio d’Egitto”, “Mastro Don Gesualdo” e “Gatta ci Cova” ho avuto modo di spaziare ampiamente sperimentando su più campi la mia professionalità, esportando in giro per l’Italia la nostra grande drammaturgia”.

Con il suo lavoro è sempre in viaggio. Ha l’enorme responsabilità di diffondere gran parte del nostro patrimonio culturale. È un onore o un dovere?

Ph Vincenzo Musumeci

Ph Vincenzo Musumeci

“Fare conoscere la nostra storia penso sia il dovere di tutti coloro che fanno questo lavoro. I nostri testi come, fra i tanti, “L’aria del continente”, diretto da Antonello Capodici, rappresentato più volte a Roma è stato ed è molto apprezzato con grande gioia di tutto il gruppo”.

Grandi nomi anche quest’anno come Alessandro Preziosi,  Nancy Brilli e Lina Sastri.  Ci racconta come nasce il cartellone?

“La programmazione viene scelta dopo una serie di incontri tra Carlo Auteri, il produttore, Carlo Fraello, Guglielmo Ferro ed io per decidere quali sono le tre opere in cui mi dovrò cimentare e quali saranno le altre rappresentazioni che dovranno essere inserite, anche se in questa seconda fase il mio intervento è minore. Questo travaglio di incontri inizia a gennaio per poi vedere la luce a marzo quando battezziamo la stagione”.

Ph Vincenzo Musumeci

Ph Vincenzo Musumeci

Un saluto ai nostri lettori di SiciliaJournal che la seguono sempre numerosi e con affetto …

“Auguro a tutti sempre di leggere e conoscere in modo da essere liberi. Complimenti a tutta la redazione che vive e scommette il proprio quotidiano per e con la cultura con forza, coraggio e dignità”.

Elisa Guccione

Foto Servizio Vincenzo Musumeci

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

A proposito dell'autore

Elisa Guccione

Passionale, grintosa ed innamorata del suo lavoro. Abbandona la carriera giuridica per realizzare il suo sogno: scrivere. Testarda e volitiva crede nella forza trascinatrice dei propri sogni e combatte per realizzarli. Sempre pronta con il suo inseparabile registratore a realizzare un’intervista. Si occupa di Teatro e Comunicazione da anni. Non ha paura delle sfide, anzi, la stimolano ad andare avanti.

Post correlati

Scrivi