Anno 2014 quasi 2015. Sentite qui, ancora la storiella della Catania felix con Brancati, Villaroel e Patti che passeggiano e discorrono in via Etnea. Stavolta la racconta Enzo Trantino (1934) che a sua volta se ne andava a spasso con Tano La Terza (1912). Capisco che l’argomento sia il giornalismo del tempo che fu. Capisco che l’occasione favorisca battute a gogo e applausi dalla sonorità generosa. Ma un ardito tra gli intervenuti al primo premio “Tito Mascali” disposto a gridare: “bastaaa!”, non lo trovi manco a pagarlo. Fedeltà più forte del fuoco. Dicono.

A proposito dell'autore

Post correlati

Scrivi