NICOLOSI – In occasione dei festeggiamenti per il cinquantesimo anno di attività sull’Etna della Turistica Mongibello di Orazio Nicoloso, è stato ricordato il dott. Gioacchino Russo, imprenditore che ha scritto la storia dell’Etna, credendo fermamente nelle potenzialità turistiche del territorio: la targa ricordo è stata ritirata dal figlio, il dott. Francesco Russo Vinci, amministratore unico della Funivia dell’Etna, il quale ha ripercorso brevemente l’attività del padre e gli ostacoli superati al fine di incentivare lo sviluppo economico sull’Etna. Un riconoscimento anche al geometra Rosario Sirna, il cui premio è stato ritirato dalla figlia. La ricorrenza è stata celebrata, lo scorso 28 giugno 2015 a quota 1900 metri, presso l’area del rimboschimento, di cui è stato fautore Nicoloso, in località Cantoniera (non lontano dal Rifugio Sapienza), con una celebrazione eucaristica nel piazzale dell’altarino Madonna delle Nevi, una visita allo chalet distrutto dalle eruzioni del 1983 e del 1985 e l’inagurazione di una mostra dedicata ad Antonio Nicoloso “Dall’Etna ai vulcani nel mondo”.

A proposito dell'autore

Il sodalizio con l’attività giornalistica trova le sue origini in tempi remoti: dalla prima macchina da scrivere Barbie al giornalino della scuola elementare…dalla tessera professionale dell’Ordine dei giornalisti ad una totale identificazione con la scrittura come inscindibile alter ego. Particolarmente incline allo studio della storia dell’arte, amo aggirarmi per musei, biblioteche ed archivi, immancabilmente munita di penna, taccuino, reflex, viaggiando alla scoperta di ingiallite pagine di storia ed incantevoli tesori nascosti.

Post correlati

Scrivi