CATANIA- Fu il primo autore italiano a lavorare per la Marvel, pioniere della futura invasione italica del mercato americano. Veterano del mondo del fumetto internazionale, Claudio Castellini è il prossimo grande ospite di Etna Comics 2015.

L’esordio nell’universo della nona arte coincide, nel 1989, con la realizzazione di una storia per il numero 30 del bonelliano Dylan Dog (La casa infestata).

Poi, negli anni successivi, sempre per la Sergio Bonelli Editore, l’elaborazione grafica di Nathan Never, di cui continuerà a disegnare le copertine fino al numero 59.

La consacrazione, quella vera, arriverà però nel 1993, quando inizia a collaborare con la Marvel Comics, realizzando le cover di FantasticFour Unlimited e Dangerous Artifacts, un graphic novel di Silver Surfer sui testi di Ron Marz.

Un grande amore per la cura del dettaglio tecnico e del particolare che si evince già dalla sua prima storia per Marvel, un amore specchio della sua grande passione, che gli è valsa nel 1995 il prestigiosissimo premioYellow Kid, considerato dai più l’Oscar del fumetto.

Quindi il crossover Marvel vs. DC, best seller dell’anno, e numerose copertine delle principali icone del fumetto americano, come Spider-Man e Conan.

Da evidenziare anche la collaborazione con la Dark Horse, realizzando Predator: Demon’s Gold, candidato al prestigioso Eisner Awards nel 1998, e una storia di Darth Varder intitolata Extinction per la collana Star Wars Tales.

Nel 2001 Castellini disegna per la DC la storia The call di Batman Black&White, mentre è del 2003 il ritorno alla Marvel con la realizzazione della miniserie di successo Wolverine: The End con Paul Jenkins.

Diventa quindi il copertinista ufficiale della serie Batman: Gotham Knight, disegnando poi varie cover per la testata Superman/Batman e Countdown to Final Crisis. Per la Wildstorm disegna le copertine di Thundercats,Robotech e il volume The many world of Tesla Strong di Alan Moore.

Il suo ultimo impegno con la DC riguarda una miniserie di Superman scritta da Mary Wolfman e ancora inedita.

Per la gioia dei suoi fan, Castellini arriverà a Catania, alla quinta edizione della nostra manifestazione, direttamente dalla Spagna, dove attualmente risiede, grazie al preziosissimo supporto di Ivan Adornetto, Matteo Belfiore, Maurizio Longo e Michele Mangano, del gruppo Mad Collectors.

Scrivi