Kevin Cafà

Concreta, cinica e compatta. Sono questi i tre aggettivi che potremmo utilizzare per descrivere la prestazione sfoderata dalla Nazionale Italiana di Antonio Conte contro il più quotato Belgio. L’ex allenatore della Juventus è riuscito a trasmettere agonismo e fame di vittorie all’intera squadra, che grazie ai goal di Giaccherini nel primo tempo e di Pellè nella ripresa, si è assicurata i tre punti e il primato nel girone E. Una Nazionale che si presenta con il classico 3-5-2, con Darmian e lo scatenato Antonio Candreva sugli esterni pronti a servire il tandem d’attacco formato da Eder-Pellè, preferiti rispettivamente a Zaza e Immobile.

Ed è proprio l’ex attaccante del Southampton l’uomo più pericoloso della squadra. Da un lancio di Bonucci, migliore in campo tra gli azzurri, nasce il vantaggio dell’Italia firmato Emanuele Giaccherini, che mette alle spalle di Courtois, portando in vantaggio l’Italia. Il Belgio, frastornato dall’acuto improvviso della squadra di Conte, cerca di reagire e spreca alcune azioni da goal con Nainggolan e Lukaku, ma la difesa riesce a controllare e a coprire tutti gli spazi senza molti problemi.

Nel secondo tempo, la Nazionale di Wilmots rientra in campo con un altro spirito, mettendo in difficoltà la difesa azzurra sfruttando la velocità di Hazard, De Bruyne e l’ingresso di Mertens al posto di Naingolan. Ad un quarto d’ora dalla fine, un brivido attraversa la schiena di Buffon, quando Origi manca l’appuntamento col goal, colpendo male un pallone di testa su cross di Mertens. Dalla ripartenza dell’Italia, nasce il raddoppio di Pellè, che con un destro al volo batte Courtois e porta l’Italia sul 2 a 0 a tre minuti dal termine. Al fischio di Clattenburg, la gioia incontenibile della panchina e dei tifosi presenti sugli spalti dello Stade de Lumieres. Questa vittoria premia le scelte di Conte, a volte discutibili, ma che hanno permesso all’Italia di battere il Belgio e prepararsi al meglio per il secondo round contro la Svezia di Ibrahimovic.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi