Lilia Scozzaro

Alejandro Jodorowsky  non potrà essere presente in Italia per la presentazione del suo film “La danza della realtà”. E’  stato costretto ad annullare le ultime tappe del suo tour: Catania, Palermo e Milano.
Sono, confermate le proiezioni di “La danza della realtà” a Catania il 14 gennaio al Teatro Stabile, a Palermo il 15 al Cinema Rouge et Noir e a Milano il 17 al Teatro Franco Parenti.
Coloro che hanno già acquistato il biglietto saranno rimborsati , se decidessero di assistere alla proiezione del film, potranno pagare 8 euro, per la sola proiezione.
Alejandro Jodorowsky ha inviato  una mail  a Garabombo, salutatando così  il suo pubblico italiano: “L’avventura poetica è finita. Per ragioni di salute devo rinunciare a venire in Italia. Grazie dei bei momenti trascorsi insieme. Mi ritiro dalla danza della realtà”.

alejandro-jodorowsky

 

L’avventura distributiva di Garabombo inizia con La danza della realtà di Alejandro Jodorowsky, un artista che non appartiene a nessuna logica cinematografica convenzionale, che aspira al cinema quale modesta “arte di cura” – come lui stesso ama dire. Dopo aver girato film che sono passati alla storia come veri e propri cult – El Topo, La Montagna Sacra, Santa Sangre – e dopo più di vent’anni dalla sua ultima pellicola, Jodorowsky è tornato alla regia con La Danza de la Realidad, un inno alla poesia e al senso della vita. In lingua originale e sottotitolato in italiano, il film, anche a causa delle difficili condizioni del mercato distributivo italiano, è stato presentato in Italia nella formula di un tour, come si trattasse di un concerto o di uno spettacolo teatrale.
Dopo essere stato già presentato dallo stesso autore, a partire da ottobre, a Roma, Bari, Bologna, Firenze, Trieste, Genova e Napoli, il tour toccherà Catania, il 14 gennaio, al Teatro Stabile (sala Giovanni Verga), Palermo, il 15, al cinema Rouge et Noir, e si concluderà a Milano, il 17, al Teatro Franco Parenti. Queste ultime tre tappe rappresentano un’occasione unica per poter assistere, oltre alla proiezione del film, a un imprevedibile spettacolo di Alejandro Jodorowsky, nel suo tipico stile eclettico e surreale. In particolare a Catania e a Milano Jodorowsky sarà accompagnato da un ospite a sorpresa.
La presenza di Alejandro Jodorowsky sarà un vero e proprio evento. Scrittore, fumettista, saggista, drammaturgo, regista teatrale, fondatore con Roland Topor e Fernando Arrabal del Movimento Panico, cineasta e poeta, ha firmato solo sette film in quarantacinque anni, ottenendo una fama indiscussa. La danza della realtà sarà l’ennesima, sorprendente, esperienza: un’autobiografia immaginaria che rilegge gli anni della sua infanzia in una catena di ricordi e sogni. «Essendomi separato dal mio io illusorio, ho cercato disperatamente un sentiero e un senso per la vita». Questa dichiarazione del regista ben definisce il progetto biografico del film: restituire l’avventura e la ricerca che è stata la sua vita.

L.S.

Scrivi