Con il termine pensiero laterale, coniato da una delle massime autorità del pensiero creativo, lo psicologo Edward De Bono, s’intende una modalità di risoluzione di problemi logici che prevede un approccio indiretto ovvero l’osservazione del problema da diverse angolazioni, contrapposta ad una modalità più tradizionale che prevede una soluzione diretta al problema basata solo sul pensiero logico.

La rassegna di arti musicali e visive contemporanee Pensiero Laterale sposa, sin dal titolo, il testo di De Bono traendone ispirazione e stimoli per l’articolazione delle attività proposte.

La Rassegna prodotta da Movers e Zo in collaborazione con l’agenzia lowfi, prevede un percorso visivo e sonoro ospitando numerosi artisti invitati a misurarsi con il concetto di “pensiero laterale” attraverso performance visive materiche e sonore proposte al pubblico con una modalità di fruizione non tradizionale.

La prima edizione di Pensiero Laterale si svolgerà in tre date: il 22 febbraio, il 29 Marzo e il 26 Aprile presso il centro culturale contemporaneo Zo di Catania.
Il programma di ogni singolo evento avrà inizio nel tardo pomeriggio con la presentazione agli spettatori delle installazioni visive e materiche e si concluderà con live di musica elettronica.

Appuntamento 22 Febbraio Start ore 19.00. Installazioni materiche a cura di Claudia Gambadoro

Il percorso artistico di Claudia Gambadoro è una relazione ossimorica con il perduto e la memoria, con l’orientamento e lo spaesamento, con il legame e il distacco, un attraversamento di permanenza e impermanenza, centro e distanza, costruzione e destrutturazione, saturazione e sottrazione, di nomadismi interiori e di chi si sradica senza scelta. Di geometrie del caos. Un farsi nomade, straniera, apolide ovunque, senza mai ritorni, perennemente errante. Installazioni visive a cura di Cane Capovolto

Cane Capovolto nasce a Catania nel 1992.
In una continua sperimentazione, supportata dall’uso di vari mezzi quali film acustici, video, installazioni, happening, collages, canecapovolto sviluppa un’indagine sulle possibilità espressive della visione e sulle dinamiche della percezione, adoperando tecniche originali di trattamento e manipolazione dell’immagine. Partendo dal cinema, dunque da esperimenti visivi e sonori inizialmente legati al cortometraggio in super-8, il gruppo ricorre a diverse pratiche di produzione audio-video, “sabotando” l’immagine mediatica di partenza con l’intento di attuare strategie di spiazzamento. Grande attenzione è rivolta ad indagare la matrice scientifica della comunicazione e la sua risposta nello spettatore. Live show ore 22.00. Installazioni Sonore a cura di Blutch “Live set”

Ispirandosi a Motor City Drum Ensemble, Rone, Kink, Andrès, Detroit Swindle, Four Tet e Jon Hopkins, Blutch ha forgiato un’identità musicale unica durante tutta la sua carriera, sempre con questo forte desiderio di combinare diversi universi in un’unica entità. Sempre molto ritmico, groovy, con basi ambient o perfino jazz, le sue composizioni ci consentono di cogliere il profondo senso di varietà che esiste in una cultura musicale ampia ed versatile. Blutch rivela il suo genio creativo con il suo primo EP, Equilibrium, miscelando con grande originalità trip hop, elettronica “soft” e un’ipnotica deep-house.

Tickets e Abbonamenti: Biglietto Ridotto / 7 €, Biglietto Intero 10 €

Abbonamento Ridotto valido per 3 spettacoli / 17 €
Abbonamento Intero valido per 3 spettacoli / 25 €

*Biglietto e abbonamento ridotto riservato a tutti gli under 25, e a tutti gli studenti universitari. Si prega di presentare un documento valido che riconosco la regolare iscrizione al proprio corso di laurea.

Scrivi