Venerdì 24 aprile alle 21.00,  per “Le due Sicilie di Francesco Rosi – da Napoli a Palermo il potere come metafora”, la rassegna organizzata dall’Associazione Lumpen, realizzata con la direzione artistica di Franco Maresco e in collaborazione con Ila Palma, la Cineteca di Bologna e il Centro Sperimentale di Cinematografia – sede Sicilia. Chiude il programma il film di Roberto Andò, Il Cineasta e il labirinto. Incontro con Francesco Rosi (2002), il ritratto di uno dei cineasti italiani più ammirati al mondo, precursore di quel cinema di testimonianza civile e politica del quale i dizionari di storia del cinema gli attribuiscono la paternità.

francesco_rosiIl documentario ripercorre l’arco dell’opera di Rosi attraverso alcuni dei suoi film più celebri, da Salvatore Giuliano a Lucky Luciano a Il caso Mattei. A partire dall’apprendistato con Visconti fino alle collaborazioni e al sodalizio con scrittori, sceneggiatori, attori, giornalisti, il documentario disegna l’avventura artistica ed esistenziale di un grande testimone del nostro tempo. “Comporre il ritratto umano di Rosi – afferma il regista Roberto Andò – è ricalcare le impronte di un civilizzatore, di un cineasta che ha restituito attraverso ciascuno dei suoi film il respiro etico di una mai sopita intenzione moralizzatrice, nel solco di una grande tradizione europea”. La proiezione è a ingresso libero, al Centro Sperimentale di Cinematografia – Sede Sicilia, fino ad esaurimento posti e sarà preceduta dall’introduzione del regista Roberto Andò, direttore didattico del Centro Sperimentale di Cinematografia, Sede Sicilia.

48D670BF-833A-4B97-A1C5-D6FB083E676B

Il Cineasta e il Labirinto, regia di Roberto Andò con l’amichevole partecipazione di: Marco Tullio Giordana
Tonino Guerra Tullio Kezich Giuseppe Tornatore. Durata: 56’ . Produzione e distribuzione: Fondazione Scuola Nazionale di  Cinema.  Roberto Andò, nato a Palermo nel 1959. Dopo aver seguito studi filosofici, giovanissimo collabora come assistente alla regia con Francesco Rosi e Federico Fellini, in seguito con Michael Cimino e Francis Ford Coppola. Dal 1980 alterna regie teatrali e cinematografiche. Dal 2014 dirige la sede Sicilia del Centro Sperimentale di Cinematografia.

Scrivi