PALERMO – “Voglio esprimere la mia solidarietà e il mio sostegno ai dipendenti e ai precari delle ex Province regionali che ieri hanno protestato davanti Palazzo dei Normanni a Palermo per chiedere al Governo e al Parlamento di questa Regione di votare la legge sui liberi consorzi e sulle città metropolitane”. Lo dichiara la parlamentare regionale del Partito Democratico Concetta Raia, presidente della Commissione Ue all’Ars e componente della III Commissione Attività Produttive, al fianco questa mattina alla delegazione dei lavoratori provenienti da Catania.

“Non si può, per colpa di un gruppo di deputati della maggioranza – spiega la deputata democratica – bloccare una legge un Parlamento che da oltre un anno, ormai, non riesce a trovare la quadra su come devono essere eletti i sindaci delle città metropolitane e quelli dei liberi consorzi”. “L’irresponsabilità di alcuni parlamentari che devono mostrare i muscoli nei loro territori, sia agli amici sindaci che consiglieri comunali – commenta –sta mettendo a dura prova la pazienza di migliaia di dipendenti e precari che aspettano di prendere le giuste mensilità e di tornare ad avere una condizione lavorativa normale”. “E ora di dire basta– prosegue la presidente Raia– Non si può giocare con la pelle della gente, bisogna recepire immediatamente la legge Delrio senza se e senza ma e spero che i colleghi parlamentari dimostrino quel minimo di senso di responsabilità necessario”.

Sul rallentano dell’iter all’Assemblea regionale siciliana il presidente della Regione, Rosario Crocetta di recente ha ad debbiato la causa ai sindaci di Palermo e Catania, Leoluca Orlando e Enzo Bianco, che vorrebbero che la legge preveda che i sindaci delle città capoluogo siano anche i presidenti delle Città metropolitane.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi