CALTAGIRONE – L’associazione culturale Terra Erea insieme all’Istituto d’Istruzione Superiore “Carlo Alberto Dalla Chiesa” hanno partecipato al “TOGETHER IN EXPO 2015” mirante a coinvolgere docenti e studenti in un affascinante percorso digitale lungo i cinque itinerari tematici che collegano le aree e i padiglioni di EXPO Milano dove è possibile scoprire di differenze, analogie, opinioni, culture e abitudini degli oltre 140 paesi partecipanti. Abbiamo ritenuto partecipare alla tematica “Il gusto è conoscenza” per far conoscere quelle che sono le nostre tradizioni gastronomiche del nostro territorio, l’importanza di conservare le nostre tradizioni e tramandarle alle giovani generazioni. E l’Istituto d’Istruzione Superiore “Carlo Alberto Dalla Chiesa, uno dei pochi del Calatino, ha partecipato con due classi dell’Ipsia (V B e IV D denominate “United Sicily1” e “United Fashion”) e due classi dell’Ipssar di Mineo (VA e VB denominate  “Insieme per nutrirsi”, “Insieme con energia”) coordinate dalle docenti Maria Grazia De Francisci, Carolina Grosso ed Emanuela Italia (funzione strumentale territorio). “Il progetto Together in Expo 2015 – spiega la dott.ssa Antonina Satariano, dirigente voluto fortemente dall’associazione culturale Terra Erea in collaborazione con l’IIS Dalla Chiesa, coordinato dalle docenti Maria Grazia De Francisci, Carolina Grosso ed Emanuela Italia ha favorito la conoscenza di nuove culture ed ad allargare gli orizzonti culturali ha permesso il viaggio d’istruzione, un percorso formativo riguardo la sostenibilità e il patrimonio alimentare da condividere con altri studenti di tutto il mondo. Gli studenti – continua la dirigente – attraverso la realizzazione di un video hanno sperimentato conoscenze e competenze acquisite in ambito scolastico, che serviranno agli studenti per un percorso formativo da presentare all’esame di stato, contribuendo allo sviluppo di nuove culture progettuali e imprenditoriali in cui sono rappresentate le tradizioni enogastronomiche locali in connubio con la moda e la ceramica di Caltagirone”. Le riprese, realizzate e montate dal web siter Giacomo Spataro, hanno riguardato la preparazione del pane realizzato con farine provenienti da grani scelti dalla Stazione Sperimentale di Granicoltura di Caltagirone, usando farina di grano timilia, cicerchia, patacò, cuccia provenienti dalla macina a pietra del Mulino Crisafulli, attraverso cui è stata fatta la pasta con il macco di fave di Leonforte, marmellate di arance e limoni con marchio Igp, pane integrale a lievitazione naturale e scorze di arance siciliane condite e panelle dagli studenti dell’Ipssar di Mineo coordinati dai docenti Carolina Grosso, Joseph Puma e Giuseppe Belluzzo, i vini Planeta forniti dalla ditta La Galleria – Arte, gusto e tradizioni, la realizzazione su 3 tre abiti in satin di seta di pittura su stoffa di motivi decorativi ceramici coordinata dalla maestra d’arte Marilena Navanzino ed accessori moda con semi di girasole e di zucca su indicazione della prof.ssa Maria Grazia De Francisci; la presentazione delle pietanze e degli splendidi abiti indossati da tre studentesse all’interno della Galleria Luigi Sturzo e poi la conclusione delle riprese lungo la maestosa Scala di Santa Maria Monte.

“Il nostro Istituto – dichiara la prof.ssa Emanuela Italia, figura strumentale-territorio – non poteva non rispondere all’ appello del progetto “Together in EXPO ‘2015,partecipando con il proprio team ad una serie di missioni, volte a sensibilizzare gli studenti dell’alberghiero di Mineo e del settore moda e mat dell’Ipsia verso il tema centrale dell’ Expo 2015 “Nutrire il pianeta, energia per la vita”. I nostri ragazzi  – continua la prof.ssa Italia – si sono cimentati nella realizzazione di un video riguardante il cibo sostenibile e la valorizzazione di alimenti genuini e tradizionali della dieta mediterranea. Ai sapori di una volta si sono aggiunte le allieve del settore moda che con l’aiuto della maestra d’arte Marilena Navanzino,si sono cimentate a dipingere alcuni abiti con gli agrumi di Sicilia e con l’ornato ceramico della scala di S.Maria del Monte, facendone così un mix di arte, cibo e cultura tra il passato e il presente della nostra amata Sicilia nei suoi odori, sapori e colori”. Gli studenti che hanno partecipato al progetto Together sin dall’inizio hanno dimostrato tutto il loro entusiasmo prima partecipando alle missioni, ai temi dell’Expo e poi nella realizzazione del video, nella preparazione delle pietanze, nella decorazione degli abiti ed infine nel viaggio d’istruzione a Milano dove hanno potuto fare un’esperienza indimenticabile e conoscere tradizioni di tutto il mondo. “Siamo soddisfatti del risultato ottenuto – afferma Omar Gelsomino, presidente dell’associazione culturale Terra Erea -. Partecipando al progetto Together, grazie alla disponibilità e alla collaborazione della dirigente scolastica Antonina Satariano, della figura strumentale-territorio prof.ssa Emanuela Italia e delle insegnanti dell’IIS Dalla Chiesa Maria Grazia De Francisci, Carolina Grosso, Joseph Puma e Giuseppe Belluzzo, gli studenti attraverso l’elaborato finale hanno promosso le nostre tradizioni gastronomiche puntando sull’l’importanza di conservare le nostre tradizioni e tramandarle alle giovani generazioni, oltre a dimostrare i processi di lavorazione e di conservazione affinché le pietanze mantengano la loro genuinità oltre alle nostre peculiarità culturali ed artistiche”.

 

 

 

 

Scrivi