Ci siamo. La nuova stagione è alle porte e la Famila Muri Antichi è pronta per questa nuova avventura. Possiamo chiamarlo nuovo corso, una rinascita da parte della società che ha deciso di investire in maniera decisa sul futuro. L’entusiasmo è palpabile, la squadra si è allenata molto bene con il nuovo mister Mauro Maugeri e il presidente Luigi Spinnicchia è pronto per questo nuovo inizio: “Non vedo l’ora di cominciare, le prime partite saranno fondamentali per capire di che pasta siamo fatti. Il nuovo allenatore sta dando compattezza, professionalità e chiarezza di idee. Mauro dà continuità all’ottimo lavoro svolto da Renato Caruso, che ha ottenuto grandi risultati negli anni scorsi con risorse tecniche limitate”.

Qual è il vero obiettivo della Famila? Si parla solo di salvezza?

“Siamo solo all’inizio, il nostro obiettivo è la salvezza, se riuscissimo a conquistarla senza play-out sarebbe un grande risultato, poi se dovessimo dare quel qualcosa in più chi lo sa. La partita di Salerno sarà la sfida pilota, un vero test”.

Progettualità è la parola chiave…

“Nel medio-breve periodo vogliamo riuscire ad essere autonomi, soprattutto dal punto di vista tecnico. Vogliamo investire sempre più sui nostri giovani e per questo siamo disposti anche a rischiare la categoria, con la consapevolezza che ben presto riusciremo a schierare una formazione tutta marca “Muri Antichi”. La collaborazione con l’Acese ci permetterà di far crescere, grazie ad una serie C di ottimo livello, i ragazzi più giovani che in questo momento non trovano spazio in serie A e che in questo modo accresceranno la loro esperienza. Non abbiamo lasciato nulla al caso, segno di un’unione di intenti da parte di tutti”.

Il vostro profilo non cambia però…

“Il nostro valore aggiunto, come sempre, è il cuore. Lo abbiamo dimostrato ogni anno, questa è la nostra filosofia”.

 

Artefice di questa grande programmazione è anche il direttore sportivo Antonio Bellecci, che dichiara: “Il nostro obiettivo è quello di diventare una squadra importante. Il tecnico Maugeri ha già dato un’impronta alla squadra, che sembra molto ordinata e pragmatica. I più giovani stanno continuando il grande lavoro svolto da Renato Caruso e sono soddisfatti della scelta del nuovo tecnico”

Settore giovanile che si attesta tra i migliori in Sicilia

“Abbiamo modificato i piani societari anche per rinforzare il settore giovanile, con l’innesto di Rosario Scorza. Vogliamo attingere in futuro dalle giovanili per fare affacciare tanti ragazzi in prima squadra. Voglio ringraziare Mauro Maugeri che ha accettato di cimentarsi in un’esperienza da “provinciale” dopo i suoi trascorsi a livello nazionale. Ringrazio il presidente Spinnicchia per la fiducia che ha riposto in me, per il suo investimento a livello economico e per avermi permesso di fare delle scelte importanti, da lui supportate in pieno”.

Tocca a Mauro Maugeri esprimere le sue sensazioni a pochi giorni dall’esordio in vasca, sul campo del Salerno: “Sono molto contento di iniziare questa nuova esperienza. La squadra si è allenata bene e il gruppo mi sembra molto coeso e questo sarà fondamentale per fare bene. L’esordio non sarà semplice, non si è mai vinto li, ma le prime gare sono molto importanti per poterti parametrare con i valori del campionato. Andiamo li spavaldi, pronti a fare la nostra partita”.

Tra i capi saldi del progetto c’è il nome di Mauro Maugeri…

“Noi siamo convinti, a costo pure di perdere la categoria, che dobbiamo formarci come società, ovvero creare i giocatori a casa nostra. Puntiamo forte sul nostro settore giovanile, senza pressioni andiamo avanti con il nostro percorso di crescita, io insieme a tutta la società siamo convinti di poterci riuscire”.

Obiettivi per questa stagione?

“La salvezza senza play-out è il nostro obiettivo, bisogna vedere come la squadra affronterà le prime partite, dobbiamo andare subito cattivi e decisi per la conquista del risultato”.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi