ROMA – Era il 1985, per l’esattezza il 27 giugno, quando alcuni appassionati del gioco dell’Othello diedero vita alla FNGO, una sigla che indica, appunto, Federazione Nazionale Gioco Othello.

 

Da allora sono passati 30 anni, una vita. Basti pensare che uno dei giocatori che nel frattempo ha dato più lustro alla federazione, Michele Borassi, campione del mondo nel 2008, non era ancora nato.

 

Non stupisce allora che si sia pensato di dedicare una festa apposita per ricordare quel giorno orami lontano in cui venne costituita la federazione, una festa che è prima di tutto vuole essere una festa dei suoi soci, passati e presenti. L’occasione sarà quella del prossimo 5 e 6 settembre, un paio di mesi di ritardo, è vero, ma in coincidenza con l’importante occasione dei XXXVII campionati italiani (ebbene si! qualcuno in più della federazione) che si svolgeranno a Roma.

 

Se ovviamente l’Othello sarà il protagonista principale, non sarà però l’unico argomento della festa. Il format pensato dal Consiglio direttivo della Federazione, il consiglio che ha il compito di organizzare le attività othellistiche sul territorio italiano, ha pensato ad una serata da passare in compagnia. Una serata a cui sono invitati ovviamente tutti gli appassionati del gioco, ma aperta anche a familiari, amici, conoscenti o semplici curiosi. Sarà l’occasione per ritrovarsi, vecchi e nuovi campioni, vecchi e nuovi appassionati, oppure, perché no?, semplici simpatizzanti, per passare tutti insieme una serata all’insegna della compagnia, della musica, del buon cibo e di un piccolo spettacolo di intrattenimento offerto dalla FNGO. E naturalmente, come potrebbe mancare?, di qualche bella partita ad Othello.

 

Vi aspettiamo allora numerosi presso il Barcode di Via delle Cave 59, a Roma.

Scrivi