2015-04-27 15.01.04Siracusa – Area Marina Protetta del Plemmirio dall’1 al 31 maggio sarà vietata la pesca sportiva e ricreativa effettuata da barca o da terra con canna, lenza o bolentino.

La disposizione è stata siglata dal direttore dell’Aerea marina protetta del Plemmirio Rosalba Rizza e comunicata alla Capitaneria di Porto di Siracusa, che ha recepito l’ordinanza.

L’atto è stato dettato dalla necessità di tutelare l’oasi e di assicurare il completamento del ciclo biologico, in assenza di stress da prelievo, della specie target della pesca di labridi, sparidi e carangidi, specie fra le più vulnerabili, che per via delle condizioni meteo-climatiche della stagione necessitano di completare il ciclo riproduttivo per garantire il relativo incremento negli anni delle popolazioni ittiche nell’area marina.

La disposizione, che è stata determinata da apposite indagini e allegata nota redatta dai biologi marini Arpa, è parte integrante del Regolamento di esecuzione e organizzazione dell’Amp del Plemmirio, già prevista da decreto ministeriale.

I contravventori alle disposizioni del provvedimento direttoriale saranno perseguiti ai sensi della vigente normativa in materia per la salvaguardia ambientale.

Anna Agata Mazzeo

Scrivi