CATANIA – “La Festa nazionale dell’Unità sta regalando a Catania un clima repressivo inaudito”, ha dichiarato Luca Cangemi della segreteria nazionale PCI. “Il PD ha dimostrato, così, di avere messo Mario Scelba, il ministro della repressione del centrismo, in prima fila nel suo Pantheon ideologico. Sono stati denunciati pubblicamente una serie d’interventi polizieschi, francamente incredibili: limitazioni alla libera circolazione dei cittadini, esponenti politici e di movimenti sociali controllati e identificati, l’accesso alla Villa Comunale subordinato all’ok di responsabili del “Partito Democratico”, un vero e proprio blitz, senza la più piccola motivazione, con largo spiegamento di forze, a piazza Santa Maria di Gesù contro un gruppo di studenti.

Il PD nazionale e il suo governo si assumono una grave responsabilità nell’aver determinato questo clima assurdo. Abbiamo un altro pesante segnale di quale sia l’idea della democrazia che alberga all’interno della cricca renziana. Gravi sono anche le responsabilità dell’Amministrazione comunale che, una volta di più, dimostra di venir meno ai suoi doveri nei confronti di tutti i cittadini catanesi. Il Pci chiama le forze migliori della società catanese, e gli intellettuali in primo luogo, a mobilitarsi per liberare la città da questo clima intollerabile”-ha concluso Cangemi.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi