di Elisa Guccione

CATANIA – Sabato nei locali del Banacher, dalle 21.00, si svolgerà la XXII edizione de «La Festa della Vita» dedicata a Laura Salafia, vittima innocente della sparatoria di piazza Dante, avvenuta quattro anni fa, e da allora costretta sulla sedia a rotelle. Obiettivo della manifestazione di solidarietà aiutare la coraggiosa ragazza, che nonostante la tragedia subita vive con grande dignità e forza di volontà la sua nuova condizione, ad affrontare nuovi e costosi accertamenti clinici per tentare di risolvere, o almeno migliorare, i problemi legati alla grave invalidità sopravvenuta.

Sarà uno spettacolo in cui moda, musica, pittura e intrattenimento si alterneranno, sotto gli occhi della festeggiata Laura, in modo da farle sentire l’amore e il sostegno della sua Catania. Presenti all’evento benefico, a titolo gratuito, numerosi artisti e personalità della cultura i quali hanno aderito subito con grande entusiasmo: Aldo Messineo, Bruno Torrisi, Ornella Giusto, Emanuele Puglia, Carmelo Morgia voce dei Beans, Dolci e Gabbati, Nellina Laganà, Vitalba Andrea, Salvo La Rosa, Flaminia Belfiore, Giovanna D’Angi, Fabio Boga, Santi Consoli, Sarah Zappulla Muscarà ed Enzo Zappulla, Angelo Tosto, The Banned Theatre: Valerio Tambone, Francesco Bernava, Nunzio Bonadonna, Giuseppe Brancato, Micaela De Grandi, Alice Ferlito, Valentina Ferrante, Emiliano Longo e Marco Spitaleri, gli attori di Memorie Contese: Lucia Fossi Luca Iacono Ramona Polizzi, Lucia Portale, Francesco Russo, e Damiano Mazzone.

All’interno della serata danzante, gli artisti catanesi Grazia Scaletta, Serena Rapisarda e Salvatore Gangi,  si cimenteranno in estemporanee di pittura e scultura, ed il gruppo di moda Maison du Cochon irromperà durante l’evento con tre kermesse di moda e costume: abiti da sera, Caftani glamour e Carnevale di Venezia.  Il fotografo Giuseppe Lo Presti, addobberà un’ala della discoteca con splendide foto a tema della serata

Il parrucchiere delle vip, Agostino Zanti, stupirà i presenti con splendide acconciature artistiche realizzate sul momento, e gli artisti Stefania Giuffrida, Iolanda Manara Giulia Riga, Maria Gambina e Andrea Campo, in contemporanea, realizzeranno eccentrici abiti solo con l’aiuto di spilli, nodi e quant’altro, che splendide modelle dell’Agenzia Show Businness, sfileranno in passerella, capitanate dalla sfavillante Annalisa Zappulla, modella e attrice catanese. La parte tecnica del backstage invece sarà coadiuvata da Veronica Maugeri,  assistita da Eliano Pappalardo e da Fabio Scelfo. Attesa, anche , la partecipazione di Lucio Di Mauro e La compagnia di danza storica, con i suoi splendidi costumi.

La sera del 19 luglio 2014 il “Banacher” diverrà, quindi,  la splendida cornice di una fucina di arti ed artisti, e Laura  Salafia, presente alla manifestazione, potrà ammirare con i suoi occhi. La parola d’ordine dell’evento sarà uguale per tutti: Viva la Vita!

“La festa della vita”,  istituita ventidue anni fa da Giovanni Zappulla, socio fondatore del Club Lions  Acitrezza Verga, e promossa insieme ai club Rotary, Kiwanis, Lions, quest’anno si svolgerà sotto la direzione artistica di Liliana Nigro, docente dell’Accademia delle Belle Arti di Catania, la supervisione di Annalisa Zappulla, mentre l’organizzazione tecnica è stata affidata a Franco Lombardo, presidente del Lions club Acitrezza Verga, e Virgilio Piccari, direttore dell’Accademia di belle arti,  e alla testata «Sicilia e Donna», con il patrocinio dell’Assostampa di Catania, il sindacato unitario dei giornalisti italiani.

I biglietti possono essere acquistati all’Hotel Nettuno di Catania e all’ingresso del Banacher, la sera stessa dell’evento, a partire dalle 21, al costo di 10 euro. L’incasso sarà devoluto alla famiglia Salafia.

Elisa Guccione

Scrivi