PALERMO – Torna a Palermo, dal 12 al 16 ottobre, il Festival delle letterature migranti con un programma ancora più denso e articolato rispetto all’edizione dello scorso anno. La manifestazione prevede decine di incontri, presentazioni di libri, letture, workshop, mostre, anteprime cinematografiche, performance musicali e teatrali, per tentare di comprendere il cambiamento determinato dalle tante migrazioni fisiche e immateriali (le comunicazioni, le culture, i linguaggi). Il Festival è promosso dal Comune di Palermo, Assessorato alla Cultura, dall’Associazione Festival delle Letterature Migranti, dall’Università degli Studi di Palermo, dall’Associazione per la Conservazione delle Tradizioni Popolari (Museo internazionale delle marionette Antonio Pasqualino) e da ONU Palermo Arabo Normanna.

“Le letterature, per la loro stessa natura – dichiara Davide Camarrone – direttore artistico del Festival – migrano da un luogo a un altro, da un tempo a un altro. Letterature e migrazioni in un certo senso sono sinonimi. Le letterature migrano con i popoli, accogliendoli e accompagnandoli nelle loro storie: facendo storia delle loro vite. L’età dell’oro di Palermo coincide con il tempo della convivenza tra popoli e culture differenti. Qui, al centro di un Mediterraneo in fiamme, tornato a essere centro del mondo, si replica il miracolo della convivenza. Avremo centinaia di ospiti, incontri e spettacoli, sull’asse dell’antico Qasr, il Cassaro, in palazzi storici, teatri, università e scuole e un calendario fittissimo, che ha messo in rete le maggiori istituzioni culturali cittadine e altre giovanissime aggregazioni culturali. Un lavoro artigiano che ha prodotto un Festival originale, guardando all’esempio dei tanti importanti appuntamenti di questo Paese. Un lavoro collettivo che porta la firma di scrittori e lettori, giornalisti e saggisti, docenti e studenti, operatori culturali e semplici cittadini. Un esperimento comunitario che rappresenta un valore in sé, a Palermo.”

Tornano oggi tante voci, a Palermo: le strade si colorano, i ragazzi insegnano agli adulti. In tanti luoghi della città, si confronteranno scrittori e artisti di un mondo che non ha più confini.

Il programma completo del Festival su  www.festivaletteraturemigranti.it


-- SCARICA IL PDF DI: Festival delle Letterature migranti, l'attualità delle culture a confronto --


Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata