In seguito alle avverse condizioni meteo che, sabato 8 agosto, hanno impedito il regolare svolgimento della manifestazione più attesa di Fiumefreddo di Sicilia, il Premio Papiro d’Argento, giunto quest’anno alla XV edizione, l’evento si terrà venerdì 4 settembre, alle ore 21, alla Villa Comunale di Fiumefreddo di Sicilia. Un’edizione chiave, quella 2015, che sa dosare sapientemente tradizione e innovazione. Non a caso leitmotiv del quindicennale del Premio Papiro d’Argento sono #iluoghidelcuore. Si può viaggiare a lungo nella vita, andar lontano per cambiare la prospettiva dalla quale osservare il mondo ma alla fine torneremo ai luoghi d’origine per guardarli come se fosse la prima volta. Ci sono luoghi lontani alla volta dei quali vorremo partire e luoghi del cuore cui vorremo sempre far ritorno. Luoghi simbolo di Fiumefreddo che gli abitanti legano ad un ricordo o alla propria identità. Una maniera che Zzenia, attenta sempre alla valorizzazione del territorio, sceglie per legare ancor più saldamente il Premio Papiro all’identità territoriale, un modo per riscoprire i luoghi del nostro Paese e dedicar loro l’attenzione che meritano. Ancora una volta ed ancor di più, in un’edizione spartiacque come la XV, Zzenia sceglie di evidenziare l’indissolubile legame fra Premio e Territorio.

10927178_981206918567549_3391918256646148319_o

A tal fine l’associazione ha lanciato un sondaggio sul noto social network, Facebook, per coinvolgere l’intera cittadinanza. Nella pagina: “Premio Papiro d’Argento – Fiumefreddo premia Fiumefreddo” si trovava la domanda: “Qual è il tuo luogo del cuore?” ed a seguire un ventaglio di 13 opzioni cui se ne sono aggiunte altre. Due i luoghi del cuore più gettonati: Marina di Cottone con la Foce del Fiume e I du Sgricci. I due luoghi scelti sono la scenografia della XV edizione del Premio Papiro grazie agli scatti fotografici di Angelo T. La Spina che ha omaggiato l’evento delle due opere.
Saranno Giuseppe Patanè e Rita Patanè a presentare il Gran Gala della XV edizione del “Premio Papiro d’Argento – Fiumefreddo premia Fiumefreddo”. L’evento, organizzato dall’Associazione Zzenia, col patrocinio del Comune di Fiumefreddo di Sicilia, si riconferma uno degli eventi più tradizionali ed attesi dalla cittadina jonica. Il Papiro rappresenta uno degli elementi più caratteristici di Fiumefreddo, ecco perché conferire questo riconoscimento significa per Fiumefreddo donare un pezzo di sé stesso, del proprio cuore. Il logo, simbolo del Premio, racchiude tale legame con il paese e con le proprie radici nell’immagine di una bambina che sulla riva del mare lo osserva e si meraviglia di tale distesa di bellezza insieme al nonno. Due generazioni unite dallo stupore e dall’Amore per il proprio territorio. Una grande metafora che colloca il “Premio Papiro d’Argento -Fiumefreddo premia Fiumefreddo” nel suo grembo naturale: la spiaggia Marina di Cottone di Fiumefreddo di Sicilia. Zzenia lavora “in bellezza” mirando a valorizzare ogni preziosa realtà della propria Terra. Da qui nasce la collaborazione di quest’anno con la compagnia di danza TECNE e il trio musicale TRUSCIA, composto da Antonio Bruno alla voce, Claudia Puglisi voce e piano e, infine, Totò Arnone alla chitarra. Le coreografie sono di Cynna e Alosha. Con lo spettacolo musicale “Canta e Danza la Sicilia” questi giovani artisti, che hanno deciso di collaborare con il Papiro d’Argento per raccontare la Sicilia in modo diverso, apriranno la serata di Gala dell’8 agosto ricevendo il Premio Papiro Music Live e donandoci in cambio il ritratto moderno di una Sicilia che trae spunto dalle tradizioni popolari che la caratterizzano ma che si veste di nuovi colori.
La manifestazione, unica a livello locale a riconoscere meriti agli stessi fiumefreddesi che, nel corso dell’anno, si sono distinti in determinati ambiti costituendo motivo di vanto per la cittadina, anche fuori dal proprio paese d’appartenenza, o semplicemente per le proprie doti e per le caratteristiche caratteriali che li rendono rappresentanti delle tante anime di Fiumefreddo, vede una divisione in categorie.

11831650_981206071900967_6986956605745932449_n13 i premiati per le categorie: Letteratura, Sport, Teatro, Musica, Giornalismo, Arte, Vox Populi, Papiro d’Argento 2015 e Papiro d’Argento Legalità.
Novità della XV edizione è l’introduzione dei premianti, coloro i quali andranno a consegnare l’ambito riconoscimento saranno personaggi che son stati a loro volta premiati nelle passate edizioni del Premio oppure volti noti che si sono distinti per i traguardi raggiunti nella categoria che vanno a premiare. L’apertura all’intero comprensorio siciliano è scandita dalla riconferma di due importanti e già collaudati gemellaggi con il “Salina Mare Festival” e con il “Premio Aci e Galatea”.
Il Papiro d’Argento è il premio di Fiumefreddo e dunque l’amministrazione comunale è stata presente attraverso la Commissione Consiliare Cultura presieduta dal consigliere Cinthia D’Anna. Alla Commissione Cultura è stato affidato il compito di selezionare la rosa di nomi che ha “gareggiato” per il Papiro Vox Populi. Le sorelle Campanella, note e fini ricamatrici, Alfredo Forzisi, fondatore del Gruppo Folk di Fiumefreddo e il musicista Lino Andaloro sono stati i nomi scelti dalla Commissione. Attraverso una votazione su facebook i fiumefreddesi hanno assegnato il Premio Vox Populi a Lino Andaloro, premiato nella serata del Music Live del 9 agosto. Nella stessa serata è stato conferito anche il Papiro Musica a Tony Currenti che fu il primo batterista degli AC/DC, gruppo hard rock australiano ormai entrato a far parte del mito e della storia del rock. Gli AC/DC sono tra i gruppi di maggior successo nella storia del rock, i loro album hanno venduto oltre 200 milioni di copie in tutto il mondo, oltre 71 milioni nei soli Stati Uniti. Sono considerati di rilevanza storica fondamentale nel panorama rock e molti sono anche i film ispirati ai loro leggendari tour. Tony Currenti, rientrato proprio quel giorno da Barcellona per ritirare l’ambito riconoscimento, si è esibito la stessa sera del 9 agosto, alla Villa Comunale di Fiumefreddo in un tributo agli AC/DC accompagnato dalla band Bad boys boogie. Direttamente dai palchi internazionali al palco della Villa di Fiumefreddo e l’affetto del pubblico fiumefreddese si è tradotto in scroscianti applausi che hanno salutato l’artista fiumefreddese ormai residente a Sydney da moltissimi anni. Nella città australiana, cui ha fatto ritorno pochi giorni dopo, ha portato il Premio simbolo di Fiumefreddo.

11053480_981205965234311_3244423618519954198_oFra i nomi prestigiosi che impreziosiranno il Gran Gala del Premio Papiro d’Argento ci sono: Salvo Spoto, cui quest’anno verrà conferito il Papiro d’Argento 2015. Salvo Spoto è un comico, un attore ed un autore che, cresciuto a Fiumefreddo di Sicilia dove ha iniziato a muovere i primi passi nel cabaret, si trasferisce a Milano nel 2002. Qui frequenta locali storici del Cabaret milanese come il Fly, il Caffè Teatro e Zelig. Durante la sua permanenza a Milano Salvo Spoto firma diversi produzioni per la televisione, il teatro, la radio. Inizia il suo lavoro anche in ambito pubblicitario. Diventa un artista a 360° ed arrivano anche i premi in diversi festival. Dal 2005 ad oggi è autore o attore in svariati film e corti. Il documentario “Fuitina” del 2015 di cui è regista, autore e produttore insieme a Vito Trecarichi corona il successo di Salvo Spoto. Il documentario, girato interamente in Sicilia, racconta tutte le sfaccettature di un tipico fenomeno del Sud Italia, soprattutto siciliano, senza dare giudizi né contaminare il documentario da uno sguardo soggettivo. Il montaggio è veloce, dinamico, quasi televisivo e le musiche che ne dettano il ritmo sono affidate ai Tamuna, gruppo emergente palermitano. Il Papiro d’Argento Legalità sarà conferito al Capitano Sebastiano Di Giovanni – Comandante “Sezione Altra Criminalità Economica” del NUCLEO POLIZIA TRIBUTARIA GUARDIA DI FINANZA NAPOLI, per le tante operazioni portate a termine a servizio della giustizia, fra queste la nota “Operazione Libertà”. Tanto lo spazio dedicato alle giovani promesse fiumefreddesi. Fra i premiati, infatti, ci sono la giovane antropologa Claudia Giannetto che svolge il Dottorato ed insegna in tre corsi alla Goldsmiths, University of London, UK e il giovanissimo Ismaele Morabito che ha, da poco, ricevuto la promozione in CAN D da arbitro FIGC. Nella stessa sera fra gli ospiti d’eccezione sarà presente anche il noto attore catanese Eduardo Saitta. Ma tante altre le sorprese e gli ospiti di rilievo che renderanno indimenticabile una notte di fine estate fra arte, sano divertimento, cultura e spettacolo. Ed indimenticabile è stata anche la terza edizione del “MUSIC LIVE”, svoltasi nei giorni scorsi, che ha aperto il sipario sulle eccellenze della musica siciliana. Novità introdotta dall’associazione Zzenia, il “MUSIC LIVE”, è ormai un appuntamento atteso da Fiumefreddo. Fra i premiati di quest’anno che hanno dato vita ad una serata agostana di Musica d’eccellenza, Giuseppina Torre, compositrice di Vittoria nota a livello internazionale che si è aggiudicata ben due statuette della 23esima edizione del Los Angeles Music Awards che ogni anno premia il meglio della musica indipendente di tutto il mondo. A Los Angeles ha suonato al cospetto di Paolo Sorrentino e Gabriele Muccino, due tra i registi italiani più apprezzati oggi negli Usa. A Fiumefreddo, per il “MUSIC LIVE”, ha eseguito: “Il Silenzio delle stelle”, “Always in my Hands” , “You are my destiny” e “Because I Need You”.

11828673_981208051900769_15655684408549151_n

Ad esibirsi anche il giovane ma già virtuoso compositore Alessio Cappello che ha esordito a 13 anni e vanta già borse di studio e premi di tutto rispetto, il quartetto “Quattro Quarti”, la bravissima cantautrice siciliana Cinzia Sciuto, poliedrica artista catanese che si occupa di ricerca e valorizzazione delle tradizioni popolari siciliane alla quale è stata affidata l’apertura dello spettacolo. Altro momento centrale è stato quello che ha visto protagonista la cantante Giovanna D’Angi, che con la sua splendida voce è stata interprete protagonista di moltissimi musical fra i quali i famosi: “Hairspray”, “Cenerentola” e “The full monty”. Fra gli ospiti più attesi e che hanno soddisfatto ben oltre le aspettative del pubblico il noto artista catanese David Simone Vinci che ha regalato oltre mezz’ora di sane risate al pubblico del “MUSIC LIVE” soddisfatto di una serata che ha ben dosato spensieratezza, musica, spettacolo e tradizione. Il tutto è stato completato dalle coreografie di Roberta Russo con gli allievi della URBAN DANCE SCHOOL e di Giuliana Patti e Luca Guglielmino con gli allievi del CENTRO SPORTIVO EMILIANO DALLI. Spazio anche per il sociale nel corso della serata, grazie alla presenza delle volontarie dell’associazione “p63 Sindrome E.E.C. International ONLUS net work word communication”, nata nel 2009 da un gruppo di otto amiche che credevano in un progetto importante e lo hanno sostenuto per riunire i pazienti affetti da sindrome EEC in tutto il mondo. La sindrome Ectrodattilia-displasia Ectodermica-palatoschisi (EEC) è una rara patologia malformativa congenita caratterizzata dall’associazione di ectrodattilia (un’anomalia degli arti in cui alcuni raggi centrali delle mani sono mancanti con aspetto di “mano a pinza” o “mano a chela di granchio”), anomalie del palato ed anomalie dei tessuti di derivazione ectodermica. La malattia è legata a mutazioni del gene p63. Fulcro del lavoro associativo è perseguire l’obiettivo dell’associazione: “AGGREGAZIONE-INTEGRAZIONE-SOSTEGNO”. Il messaggio che vuol trasmettere l’associazione è: “non c’è nulla di raro quando conosci”.
Adesso, non resta che scoprire le sorprese in serbo per il Gran Gala del Premio Papiro d’Argento, venerdì 4 settembre, alle 21, alla Villa Comunale di Fiumefreddo di Sicilia.
Interagisci con il Premio Papiro d’Argento e con Zzenia tramite la condivisione delle foto del tuo luogo del cuore a Fiumefreddo di Sicilia usando l’hashtag: #iluoghidelcuore.

Scrivi