A Fiumefreddo di Sicilia tiene banco la spaccatura nel gruppo del partito Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale, coalizione che non fa parte dell’amministrazione del sindaco Marco Alosi e che non è presente nemmeno tra gli scranni del consiglio comunale.
I riflettori sul gruppo fiumefreddese del partito retto da Giorgia Meloni si erano già accesi qualche mese fa con l’inserimento dell’ex assessore Rita Arcidiacono tra le fila di FdI-An e adesso si prosegue con l’ennesimo fulmine a ciel sereno.
Riccardo Pio Famà uno dei componenti del direttivo e Damiano Iannino, entrambi in qualità di portavoce di una parte del gruppo che ha sostenuto nel periodo compreso tra marzo 2014 e maggio 2015 il partito, hanno comunicato con profondo rammarico la decisione di prendere le distanze dalla coalizione politica.
“Una scelta difficile – commentano – figlia dei reiterati comportamenti poco trasparenti dei nostri referenti locali che hanno, a nostro avviso, strumentalizzato il partito per altri fini e non hanno mai permesso di esercitare un’efficace attività politica sul territorio fiumefreddese. Ciò che lamentiamo é, in particolare, l’assenza di un reale progetto politico. A chi se lo aspettava, a chi rimane sorpreso ed anche a chi non vedeva l’ora, si rivolge il nostro invito ad attenzionare le vere motivazioni che hanno portato ad una “piaga” diversa rispetto ai propositi di partenza. A loro ed a tutti gli amici con i quali abbiamo condiviso questa esperienza vanno i più sinceri auguri di ogni fortuna, nella speranza che possa esser comunemente restituita quella dignità politica di Destra al nostro territorio”.
Rimescolate le carte nell’ambito politico fiumefreddese è ancora presto per abbozzare delle tesi sulla creazione di nuove forze politiche ma nonostante manchino poco meno di due anni alle elezioni amministrative siamo sicuri che ne vedremo delle belle. Su tutti i fronti.

A proposito dell'autore

Giornalista free lance - Educatore dell'infanzia

Comincia la sua carriera giornalistica scrivendo per il giornalino del liceo scientifico che frequenta. Entra a far parte della redazione catanese del Giornale di Sicilia, da cui non si è mai separato, nel 2005. Primo articolo ufficiale realizzato il 23 ottobre 2005 (a 19 anni ma il 31 ottobre sarebbero stati 20) per la gara di calcio di Prima categoria Calatabiano - Victoria 1-0. Dopo anni di studio e sacrifici ottiene la laurea in "Educatore dell'infanzia" nel 2013. Attualmente collabora anche con gds.it, con HercoleTv e con il mensile Il Cittadino Libero. Ama il cinema, i concerti, i viaggi e la buona musica. Ha visitato tutta la Sicilia, Malta, il Salento, Roma, Venezia, Milano, la Romagna, Firenze, Pisa, Lucca, Ascoli, Varese, Aosta, Caserta, Napoli, Perugia, Parigi, Barcellona, Basilea, Ginevra e Lugano. Lo sport in generale è la sua passione ma specialmente il calcio, la pallavolo, il basket e l'atletica leggera. Inoltre segue costantemente la cronaca nera, bianca e la politica.

Post correlati

Scrivi