FIUMEFREDDO − Il Premio Papiro d’Argento, giunto quest’anno alla XV edizione, si riconferma uno degli eventi più attesi da Fiumefreddo, tanto che nonostante lo slittamento subito quest’anno per via del maltempo ha registrato comunque il pienone nella data dello scorso fine settimana. Come ogni anno la serata di Gala del Premio vede la Villa Comunale di Fiumefreddo di Sicilia riempirsi del pubblico delle grandi occasioni per una serata che è una festa per tutti i fiumefreddesi, anche per coloro i quali risiedono fuori, e per ospiti di nota fama.

Un’edizione chiave, quella 2015, che ha saputo dosare sapientemente tradizione e innovazione. Non a caso è stata la compagnia di danza TECNE ad aprire la serata con le coreografie di Cynna e Alosha. Con lo spettacolo musicale “Canta e Danza la Sicilia” questi giovani artisti, che hanno deciso di collaborare con il Papiro d’Argento per raccontare la Sicilia in modo diverso, hanno donato il ritratto moderno di una Sicilia che trae spunto dalle tradizioni popolari che la caratterizzano ma che si veste di nuovi colori. Nello spettacolo musiche di Agricantus, Rosa Balistreri, Carmen Consoli, Franco Battiato, Mario Incudine e molti altri. A loro è stato conferito il Premio Papiro Music Live “Per aver raccontato la Sicilia attraverso occhi nuovi ma con passione antica”.

Leitmotiv del quindicennale del Premio Papiro d’Argento sono stati #iluoghidelcuore.  Si può viaggiare a lungo nella vita, andar lontano per cambiare la prospettiva dalla quale osservare il mondo ma alla fine torneremo ai luoghi d’origine per guardarli come se fosse la prima volta. Ci sono luoghi lontani alla volta dei quali vorremo partire e luoghi del cuore cui vorremo sempre far ritorno.

Luoghi simbolo di Fiumefreddo che gli abitanti legano ad un ricordo o alla propria identità. Una maniera che Zzenia, attenta sempre alla valorizzazione del territorio, ha scelto per legare ancor più saldamente il Premio Papiro all’identità territoriale, un modo per riscoprire i luoghi del nostro Paese e dedicar loro l’attenzione che meritano. Ancora una volta ed ancor di più, in un’edizione spartiacque come la XV, Zzenia sceglie di evidenziare l’indissolubile legame fra Premio e Territorio. A tal fine l’associazione ha lanciato un sondaggio sul noto social network, Facebook, per coinvolgere l’intera cittadinanza. Nella pagina: “Premio Papiro d’Argento -Fiumefreddo premia Fiumefreddo” si trovava la domanda: ‘Qual è il tuo luogo del cuore?’ ed a seguire un ventaglio di 13 opzioni cui se ne sono aggiunte altre. Due i luoghi del cuore più gettonati: Marina di Cottone con la Foce del Fiume e I du Sgricci. I due luoghi scelti sono diventati la scenografia della XV edizione del Premio Papiro grazie agli scatti fotografici di Angelo T. La Spina che ha omaggiato l’evento delle due opere.

Anche quest’anno, come da 4 anni a questa parte, sono stati Giuseppe Patanè e Rita Patanè i presentatori e direttori artistici del Gran Gala della XV edizione del  “Premio Papiro d’Argento – Fiumefreddo premia Fiumefreddo”. L’evento, organizzato dall’Associazione Zzenia, col patrocinio del Comune di Fiumefreddo di Sicilia, si riconferma uno degli eventi più tradizionali ed attesi dalla cittadina jonica.

Il papiro rappresenta uno degli elementi più caratteristici di Fiumefreddo, ecco perché conferire questo riconoscimento significa per Fiumefreddo donare un pezzo di sé stesso, del proprio cuore.

Il logo, simbolo del Premio, racchiude  tale legame con il paese e con le proprie radici nell’immagine di una bambina che sulla riva del mare lo osserva e si meraviglia di tale distesa di bellezza insieme al nonno. Due generazioni unite dallo stupore e dall’Amore per il proprio territorio. Una grande metafora che colloca il “Premio Papiro d’Argento -Fiumefreddo premia Fiumefreddo” nel suo grembo naturale: la spiaggia Marina di Cottone di Fiumefreddo di Sicilia. Zzenia lavora ‘in bellezza’ mirando a valorizzare ogni preziosa realtà della propria Terra. La manifestazione, unica a livello locale a riconoscere meriti agli stessi fiumefreddesi che, nel corso dell’anno, si sono distinti in determinati ambiti costituendo motivo di vanto per la cittadina, anche fuori dal proprio paese d’appartenenza, o semplicemente per le proprie doti e per le caratteristiche caratteriali che li rendono rappresentanti delle tante anime di Fiumefreddo, vede una divisione in categorie.

13 sono stati i premiati per le categorie. Per la sezione Letteratura il premio è andato al ricordo di Nardu Torrisi, la menzione speciale Letteratura è andato al poeta e scrittore Lio Tomarchio, il Papiro Sport stato conferito al Maestro Francesco Musso, Papiro Teatro al giovane Massimo Finocchiaro, il Papiro Giornalismo stato conferito al giornalista professionista de “La Sicilia” Nunzio Mario Currenti. A lui che ha iniziato la carriera giornalistica a 16 anni avviando svariate collaborazioni con testate giornalistiche di Fiumefreddo, ai tempi in cui la cittadina era profondamente attiva in questo ambito, va il meritato riconoscimento “Per i tanti anni di carriera e le ore di lavoro dedicate ad una professione che non ha orari. Per la precisione, la puntualità e la cura con cui ha sapientemente incastrato ogni parola dando vita a resoconti e cronache dettagliate, fornendo una perfetta descrizione degli eventi, sportivi in primis. Per la sete di verità, la pazienza, l’umiltà, l’amore e la consapevolezza di essere meri testimoni di fatti che richiedono obiettività. Per aver fatto di una passione la propria professione”. Il Papiro Arte è stato conferito al pittore Pippo Barbera, Papiro Sport a squadre è andato all’ASD Fiumefreddo allenata da Antonino Ragonesi, Papiro Speciale all’architetto Alfio Vassallo. Il Papiro d’Argento 2015 è stato conferito a Salvo Spoto. Cabarettista, attore, regista, autore televisivo e cinematografico, eclettico rappresentante del mondo dello spettacolo in tutte le sue sfaccettature, approda alla regia “Fuitina” selezionato al 61° Taormina Film Fest. Pur essendo trapiantato a Milano, mantiene sempre molto saldi i rapporti con la sua terra d’origine di cui indaga con ironia vizi e virtù, tradizioni dure a morire ed elementi di modernità. Grazie al suo talento artistico, la Sicilia tutta e la sua piccola patria, Fiumefreddo, acquistano notorietà nazionale ed internazionale. Il Papiro d’Argento Legalità è andato al Capitano Sebastiano Di Giovanni, Comandante della Sezione Altra Criminalità Economica del NUCLEO POLIZIA TRIBUTARIA GUARDIA DI FINANZA NAPOLI, per le tante operazioni portate a termine a servizio della giustizia, fra queste la nota “Operazione Libertà”.. Tanto lo spazio dedicato alle giovani promesse fiumefreddesi. Fra i premiati speciali, infatti, ci sono stati la giovane antropologa Claudia Giannetto che svolge il Dottorato ed insegna in tre corsi alla Goldsmiths, University of London, UK e il giovanissimo Ismaele Morabito che ha da poco ricevuto la promozione in CAN D da arbitro FIGC.

Novità della XV edizione è l’introduzione dei premianti, coloro i quali hanno consegnato l’ambito riconoscimento saranno personaggi che sono stati a loro volta premiati nelle passate edizioni del Premio oppure volti noti che si sono distinti per i traguardi raggiunti nella categoria che sono andati a premiare. Marinella Fiume, l’Associazione Teatrale “Angelo Musco” e Lina Mobilia, il Maestro Salvatore Rao, il Giudice onorario Lucia Brischetto, lo scultore Turi Azzolina, il redattore de “La Sicilia” Giovanni Finocchiaro, il noto attore Eduardo Saitta, l’atleta Ada Quartarone, il matematico Carmelo Finocchiaro sono stati i premianti dell’edizione 2015. Nel corso della serata la tradizionale premiazione ai laureati dell’anno precedente e momenti di spettacolo grazie all’ospite d’onore Eduardo Saitta, alla sfilata “I luoghi del cuore” ed alla coreografia di Sonia Cavallaro. Spazio dedicato anche alla neonata associazione ASD ETNARUNNING con il direttivo composto dal presidente Giovanni Mazzeo e da Giusy Gulisano ed ai rappresentanti fiumefreddesi ad EXPO 2015, Lino Andaloro e Michele Patanè maestro della Carta Papiro nonché creatore dei Premi Papiro d’Argento.

L’apertura all’intero comprensorio siciliano è scandita dalla riconferma di due importanti e già collaudati gemellaggi con il “Salina Mare Festival” e con il “Premio Aci e Galatea”.

Il Papiro d’Argento è il premio di Fiumefreddo e dunque l’amministrazione comunale è stata presente attraverso la Commissione Consiliare Cultura presieduta dal consigliere Cinthia D’Anna. Alla Commissione Cultura è stato affidato il compito di selezionare la rosa di nomi che ha ‘gareggiato’ per il Papiro Vox Populi. Le sorelle Campanella, note e fini ricamatrici, Alfredo Forzisi, fondatore del Gruppo Folk di Fiumefreddo e il musicista Lino Andaloro sono stati i nomi scelti dalla Commissione.  Attraverso una votazione su facebook i fiumefreddesi hanno assegnato il Premio Vox Populi a Lino Andaloro, premiato nella serata del Music Live del 9 agosto. Nella stessa serata è stato conferito anche il Papiro Musica a Tony Currenti che fu il primo batterista degli AC/DC, gruppo hard rock australiano ormai entrato a far parte del mito e della storia del rock. Tony Currenti, rientrato proprio quel giorno da Barcellona per ritirare l’ambito riconoscimento, si è esibito la stessa sera del 9 agosto, alla Villa Comunale di Fiumefreddo in un tributo agli AC/DC accompagnato dalla band Bad boys boogie. Direttamente dai palchi internazionali al palco della Villa di Fiumefreddo e l’affetto del pubblico fiumefreddese si è tradotto in scroscianti applausi che hanno salutato l’artista fiumefreddese ormai residente a Sydney da moltissimi anni. Nella città australiana, cui ha fatto ritorno pochi giorni dopo, ha portato il Premio simbolo di Fiumefreddo.

Soddisfatto il sindaco Marco Alosi che riconosce nel Papiro d’Argento un importante momento di unione e condivisione di tutta Fiumefreddo : “Grazie al Papiro d’Argento, da 4 anni affidato all’associazione culturale Zzenia, Fiumefreddo si riconferma cittadina ricca di talenti, di arte, storia, tradizioni e cultura. Il Papiro d’Argento conferma le infinite potenzialità di una cittadina che esporta anche all’estero vere e proprie eccellenze. Non posso che essere felice di rappresentare un paese da cui provengono personaggi di rilievo, uomini e donne di cultura, letteratura, arte e dal grande cuore”, ha concluso il sindaco Alosi.

 

Scrivi