VIAGRANDE – E’ partito il secondo corso di formazione per Guide naturalistiche e accompagnatori sportivi in seno a FederEscursionismo Sicilia. Dopo il successo del primo corso di formazione su entrambi i versanti della Sicilia si è deciso di riformulare un nuovo corso sempre basato sugli standard internazionali di formazione previsti per i Mountain Leader.   

Il gruppo dirigente dell’organizzazione siciliana, guidato dal presidente Dario Teri e dai due vicepresidenti Aristide Tomasino e Carmelo Nicoloso hanno dato l’avvio con la prima lezione, dedicata alla presentazione del corso e delle stesse aspiranti guide. Location ideale l’Etna Museum a Viagrande, struttura funzionale per la divulgazione didattico-scientifico, connubio perfetto, per evidenziare la Mission formativa della Guida Naturalistica che FederEscursionismo intende affermare in tutta la Sicilia. Il corso  non si concentrerà specificatamente sul vulcano, ma permetterà l’acquisizione di conoscenze e competenze di tutte le principali aree della nostra regione. Attraverso le varie nozioni scientifiche si cercherà di fornire un bilanciato bagaglio, in materia di Botanica, Etnobotanica, Geologia, Zoologia, Ecologia, Cultura del Territorio per le  materie naturalistiche. Sicurezza e Bls-d, escursionismo guidato, geografia del territorio, meteorologia, fisiologia e alimentazione, legislazione, attrezzatura e altro ancora per le nozioni tecniche. Fondamentale e strategico il modulo di comunicazione, ovvero come trasmettere le conoscenze e come gestire al meglio le esigenze degli escursionisti. Presenti all’appello oltre venti corsisti e la maggior parte dei docenti del corso tra cui il prof. Salvatore Arcidiacono, anima “naturalista” del precedente corso, nonché autore della nota “guida naturalistica alla provincia di Catania” e tante altre pubblicazioni, il prof. Pietro Signorello, botanico e micologo, Boris Behnke vulcanologo dell’INGV sez. di Catania, il prof. Gino Sanfilippo docente esperto in cultura del territorio,  Valentina Tamburino, agronomo paesaggista dell’ispettorato ripartimentale delle foreste di Catania, l’avv. Cinzia Grisiglione per legislazione del turismo.

 

 

 

Scrivi