Suddivisa in tre sezioni, Insert coin, Reject coin e Game art, sarà inaugurata sabato 23 agosto alle ore 18,00

Siracusa – Sarà inaugurata sabato alle 18,00 alla Galleria civica di Montevergini la Mostra sull’informatica che chiuderà i battenti il 21 settembre.
“Un evento importante e che abbiamo accolto di buon grado perché l’informatica è ormai parte imprescindibile del nostro quotidiano e sarà interessante capire come ha cambiato le nostre vite nel corso degli anni”.
1051897895bLo ha detto l’assessore alle Politiche culturali, Francesco Italia, nel corso della conferenza stampa di presentazione, “Insert coin/reject coin”, precisando che si tratta una mostra su tutto il mondo dell’informatica, a partire dagli albori, comprese le sua applicazioni artistiche,.
Alla presentazione sono intervenuti il presidente del Museo dell’informatica funzionante di Palazzolo Acreide, che ha curato l’organizzazione, Gabriele Zaverio, e uno dei curatori, Guido Gaudioso.
La mostra e’ suddivisa in tre sezioni: Insert coin, una selezione speciale di videogiochi storici, restaurati a cura del Museo dell’Informatica Funzionante; Reject coin, una selezione delle prime installazioni artistiche che, utilizzando le nuove tecnologie, permettono l’interazione di gruppo stimolando l’attitudine cooperativa; Game art, una selezione di opere a tema, realizzate da artisti italiani e  stranieri, scelti per l’originalità del linguaggio e per la propria attitudine alla contaminazione con le tematiche della Mostra, a cura di Guido Gaudioso.
Inoltre molte attività collaterali: seminari, workshop, attività per bambini, ed una rassegna cinema curata da Renato Scatà.
Tra i tanti segnaliamo la presenza di: Giacomo Verde, Stefano Roveda di Studio Azzurro, Jaromil della Fondazione Dyne.org di Amsterdam, Emiliano Russo del Museo Interattivo di Archeologia Informatica di Cosenza, lo scrittore Ottavio Cappellani, il musicista Elio Amato, Aldo Cesar Faga’, Enzo Maiorca, lo scrittore Angelo Orlando Meloni, i professori Giovanni Gallo, dell’università di Catania, e Giuseppe Frazzetto, dell’Accademia di belle arti di Catania.
La parte organizzativa e curata cura del Museo dell’Informatica funzionante di Palazzolo Acreide.
“Partendo dalla felice esperienza di smart city – ha concluso l’assessore Italia – vogliamo che Siracusa sia percepita anche come luogo della sperimentazione e dell’innovazione, di incontro tra classicità e modernità. In questo senso accoglieremo tutto ciò  che fa cultura innovandola”.
Il dettaglio delle iniziative, anche in formato scaricabile, si può consultare sul sito: http://insertcoin.freaknet.org.

S.R.

Scrivi