“Ieri si è tenuto in regione l’incontro sul destino di Gela. Il primo incredibile dato che registriamo con disappunto è l’assenza ingiustificabile del Governatore Crocetta. L’idv considera importanti le affermazioni dell’Eni che riconferma gli investimenti per riconvertire l’attuale stabilimento in attività green ma ritiene che l’azienda debba confrontarsi e gestire insieme al comune di Gela, cosi’ come ha chiesto il Sindaco Messinese, le necessarie attività di bonifica e le opere di compensazione che sono previste dal piano. Solo un confronto diretto, trasparente ed esplicito con la comunità di Gela e i suoi rappresentati, puo’ davvero permettere la trasformazione da gravissimo problema industriale e sociale ad un’occasione per l’Italia, di avere la più grande azienda chimica Green d’Europa”. E’ quanto si legge in nota di Ignazio Messina, segretario nazionale dell’Idv.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi