GIARRE – Il 23 febbraio 2016 l’on. Ignazio La Russa, su segnalazione dei circoli territoriali jonico-etnei di FdI-AN, attraverso una interrogazione scritta presentata alla Camera dei Deputati, chiedeva al Ministro della Salute Beatrice Lorenzin di sapere se sulla questione Ospedale di Giarre, viste le illogiche decisioni del Governo regionale, “se le criticità segnalate -nel testo dell’interrogazione, ndr- siano state valutate nell’ambito del monitoraggio relativo all’attuazione del piano di rientro e in che modo intenda intervenire in merito, per quanto di competenza, al fine di tutelare i livelli essenziali di assistenza,garantendo una efficiente assistenza medico-sanitaria ai cittadini dei territori interessati”.

A distanza di 9 mesi dalla presentazione di questa interrogazione, su un tema importante che riguarda il diritto alla salute di circa 90.000 abitanti della fascia jonico-etnea, nonostante i solleciti dell ‘0n. La Russa, il Governo non ha inteso dare alcuna risposta. “Il Governo tace colpevolmente, -sottolinea Alberto Cardillo, Co-coordinatore provinciale di FdI-AN- evadendo al proprio dovere di sorveglianza sul rispetto di sacrosanti principi costituzionali e legali al diritto alla salute evidentemente non rispettati dal piano regionale di tagli alla sanità. I cittadini della zona jonico-etnea non se ne dimenticheranno”.

Il Co-coordinatore prov. di FdI-AN Alberto Cardillo, rende inoltre noto che nei giorni scorsi l’On. La Russa ha presentato alla Camera dei Deputati un’interrogazione per chiedere al Governo la cessazione delle disparità tra le forze di polizia locale e quelle di polizia ad ordinamento centralizzato nelle materie di remunerazione adeguate, previdenziale e sindacale. “Gli operatori della Polizia Locale italiana- si legge nella parte centrale dell’interrogazione- svolgono gli stessi compiti e le stesse funzioni delle altre forze di Polizia a ordinamento centralizzato e sovente il servizio è svolto in collaborazione, ma ciononostante per i primi non è prevista alcuna tutela in caso di mutilazione o invalidità patita nello svolgimento del servizio, mentre per le forze di polizia statale tali forme di previdenza sono ampiamente previste dal nostro ordinamento”.

“Nelle settimane scorse -dichiara Alberto Cardillo- alcuni Vigili Urbani del Comando di Mascali mi hanno segnalato come da tempo i loro sindacati di categoria si battono per il riconoscimento di quelli che non sono privilegi ma giusti diritti per dipendenti comunali che spesso operano con scarse risorse e grande sacrificio. Mi auguro che l’interrogazione dell’On. La Russa possa essere utile specialmente alla causa di coloro che ottemperando al loro dovere di Vigili Urbani hanno subito danni permanenti alla salute, alcuni dei quali hanno operato anche nei Comuni del nostro hinterland”.


-- SCARICA IL PDF DI: Giarre, sull'Ospedale interrogazione di La Russa, ma il Governo Renzi dopo nove mesi tace ancora --


Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata