Tutto sommato positiva trasferta per le ginnaste della Polisportiva Alfa Catania che, nel weekend scorso, hanno preso parte alla finale nazionale di Serie C3B al PalArrex di Lido di Jesolo. Flor Celeste Almiron, Maria Chiara Aronica e Federica Magrì, che rappresentavano la Sicilia dopo aver vinto il titolo regionale (grazie ai successi nelle due prove di Capo d’Orlando e Ragusa), hanno ottenuto un onorevole 38° posto, mostrando buone qualità e potenzialità.
Il terzetto alfista, alla sua prima finale “tricolore”, è stato tradito dall’emozione e dall’inesperienza, ma i coach Maria Pia Vigo e Paolo Mario D’Antone, presenti in Veneto, possono ritenersi soddisfatti per le prestazioni ottenute al corpo libero e al volteggio. “Sono state gettate le basi per il futuro – affermano in coro i due allenatori – è stata un’esperienza utile sotto tutti i punti di vista, ci siamo confrontati con un mondo che, sino a un anno fa, non ci apparteneva. Avere vinto il titolo regionale, per noi, era già un grande risultato; avere, adesso, onorato la gara di Jesolo è motivo di orgoglio che ci spinge a intensificare il lavoro in vista delle prossime gare. Abbiamo un vivaio ricco di individualità, vogliamo continuare a crescere e a ottenere risultati importanti”.
Ovviamente soddisfatto anche il presidente della Polisportiva Alfa, il dott. Nico Torrisi: “Aver partecipato a una finale italiana dopo appena un anno di attività federale testimonia come il progetto che stiamo portando avanti è indirizzato nella giusta direzione. Ringrazio tutto lo staff tecnico, da Maria Pia Vigo a Paolo D’Antone, da Caterina Fiducia a Simona Ferrara e Miriam Pulvirenti, per quanto fanno durante tutto l’anno. La squadra agonistica è solo l’apice di un settore giovanile che va a gonfie vele e su cui vogliamo continuare a investire”.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi