CATANIA − “Il Comune di Genova ha rifiutato la proposta di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale di dedicare una strada a Fabrizio Quattrocchi, rapito e ucciso in Iraq il 14 aprile del 2004 e insignito di una medaglia d’oro al valor civile alla memoria. Fabrizio viveva a Genova ma era originario di Catania. Visto che il Sindaco della città ligure non ha avuto la sensibilità di dedicargli una via, perché non farlo a Catania e nei comuni limitrofi? Sarebbe il minimo per non dimenticare il sacrificio di un patriota simbolo di un’Italia a testa alta, che scelse prima di essere barbaramente ucciso di sbattere in faccia ai terroristi l’orgoglio di essere italiano”.

Lo dichiara Giordano Sottosanti, dirigente calatino e componente dell’Assemblea Nazionale del partito di Giorgia Meloni.

Scrivi