di Katya Maugeri

Oggi, come ogni anno dal 1996, si celebra in tutto il mondo, la Giornata Mondiale UNESCO del Libro e del Diritto d’Autore, una preziosa occasione per dare visibilità ai libri e ai lettori del nostro paese, evidenziando come il libro sia, da sempre un importante e universale strumento di diffusione e di conservazione della cultura. La data rappresenta un omaggio a tre grandi autori morti proprio in quel giorno: William Shakespeare, Miguel de Cervantes e il peruviano Inca Garcilaso de la Vega. L’obiettivo della Giornata è quello di incoraggiare a scoprire il piacere della lettura e a valorizzare il contributo che gli autori danno al progresso sociale e culturale dell’umanità, è anche l’occasione per celebrare i molteplici ruoli del libro nella vita della società umana e per proporre una riflessione seria sulle politiche culturali, dove dominante resta l’educazione alla lettura e, l’importanza delle biblioteche, basti pensare che esiste anche un “sud delle biblioteche”, il 51, 4%, infatti, si trovano al nord. Per tradizione l’Italia è un paese dove si legge poco e finiamo in fondo alla classifica. I dati, infatti, non sono incoraggianti. Tra gli stati europei il nostro è quello con la più bassa diffusione di libri, il 42,2% contro il 44,3% della Francia, il 49,8% dei tedeschi o addirittura il 71,8% della Svezia. Il libro, dunque, diventa un oggetto silenzioso, insostituibile strumento di cultura, in Italia è uno sconosciuto al quale non diamo spazio. Quasi una famiglia su dieci dichiara di non avere alcun libro in casa. C’è molto da fare per comare il divario tra Nord e Sud, anche in ambito culturale. Occorre educare i giovani alla cultura affinché il libro sopravviva all’interno di strutture come biblioteche, librerie, e soprattutto nelle case degli italiani, andrebbe sollecitato l’approccio alla lettura sin da piccoli, avvicinandoli alle attività culturali: visite frequenti nelle librerie, ad esempio. E come scrisse Daniel Pennac “Il tempo per leggere, come il tempo per amare, dilata il tempo per vivere”.

 

Anche Catania festeggia la Giornata Mondiale del Libro, numerose, pertanto, le manifestazioni che si susseguiranno in città. Preserviamo e custodiamo un grande tesoro dal quale attingere per alimentare la nostra crescita.

Questo il programma:

PALAZZO DELLA CULTURA
Dalle ore 9,00 alle ore 18,00
Apertura straordinaria del “LIBeRO SCAMBIO”: Libera un tuo libro e scambialo gratuitamente con uno dei 6.000 volumi di qualità che ospitiamo .
Ore 18.00
Conferenza dal titolo: “La Parola come strumento”
Ore 19.00
Dialogo socratico attraverso “Giochi di Parole”
Ore 21:00
Concerto musicale dei “Pachamama’ Suite”
organizzata dall’Organizzazione
Internazionale NUOVA ACROPOLI Catania

PIAZZA UNIVERSITA’

dalle ore 9,00 alle ore 18,00 sosta straordinaria Autobooks comunale.

ARCHIVIO STORICO

dal 23.04.2015 al 30.05.2915 ore 9,00/13,00, Mostra “La Biblioteca Per Ragazzi – Best Seller Per Piccoli Lettori Del Buon tempo Andato” (VOLUMI APPARTENUTI ALLA FAMIGLIA VERGA E PRESENTI NEL FONDO DELLA BIBLIOTECA DELL’ARCHIVIO STORICO COMUNALE).

MUSEO BELLINIANO
ore 9,00/19,00
dal 23.04.2015 al 30.05.2915
MOSTRA
Storia della Musica–
DELL’ORIGINE DELLA MUSICA SECONDO GLI ANTICHI E PARTICOLARMENTE SECONDO I GRECI – DEDICATO ALL’ALTEZZA SERENISSIMA ELETTORALE CARLO TEODORO DA FR. GIAMBATTISTA MARTINI DE’ MINORI CONVENTUALI – EDITO IN BOLOGNA 1770.
Storia della Musica
DELLA MUSICA DE’ GRECI DALLO STABILIMENTO DELLE OLIMPIADI FINO ALL’INTRODUZIONE DELLA DRAMMATICA – DEDICATO A SUA ALTEZZA REALE DON FERDINANDO DI BORBONE DA FR. GIAMBATTISTA MARTINI DE’ MINORI CONVENTUALI – EDITO IN BOLOGNA 1781.

BIBLIOTECA V. BELLINI
Via Spagnolo, 17
Dalle ore 15 alle ore 20 Progetto Lib(e)ri per creare. In collaborazione con la P.I. si celebra la Giornata Mondiale del Libro con laboratori, letture e narrazioni. Partecipano i bambini delle classi dell’infanzia.

BIBLIOTECHE RIUNITE “CIVICA e A. URSINO RECUPERO”, via Biblioteca 13
23 aprile – 30 maggio
ore 9,30 – 13,00 da lun/ven
ore 9,30 – 11,30 sabato
Esposizione di libri per ragazzi:
-Periodici del’ 900
-Collettiva Fotografica organizzata dai soci ACAF.

EX MONASTERO DEI BENEDETTINI – Piazza Dante
Ore 17,00: Incontro con gli autori dei libro HAPPY HOUR CON GLI DEI, Melino Nerella Edizioni.

A proposito dell'autore

Determinata. Umorale. Contraddittoria. Parlare di me? Servirebbe un’altra me per farlo. Riesco ad analizzare, esaminare varie tematiche senza alcun timore, ma alla richiesta autoreferenziale, ecco la Maugeri impreparata! Caos. Ed è proprio in questo caos che trovo ciò che mi identifica, trovo stimolante tutto ciò che gli altri, per superficialità, ritengono marginale, amo trovare e curarne i dettagli. Credo che trattenere i pensieri e sentirli dibattere nella mia mente sia l’essenza della mia “devozione”. Amo scrivere, serve scriverlo?

Post correlati

Scrivi