MESSINA – Il Parlamento Italiano, con la legge del 30 marzo 2004 n. 92, ha istituito il “Giorno del Ricordo” che viene celebrato ogni anno il l0 febbraio con l’obiettivo di conservare e rinnovare la memoria della tragedia che ha colpito gli italiani dell’lstria, di Fiume e della Dalmazia, vittime delle foibe e costretti all’esodo dalle loro terre. Anche quest’anno verranno coinvolte le scuole e le autorità tutte per commemorare il “Giorno del Ricordo” e la mattina di mercoledì 10 febbraio nella piazzetta  all’incrocio tra le vie Pola e Istria, ove insiste una lapide con incisi i nominativi dei messinesi caduti nella difesa del confine orientale, si celebrerà la ricorrenza con una solenne cerimonia alla presenza delle massime autorità civili e militari della città e con la deposizione di una corona d’alloro, che sarà collocata dai Vigili urbani. Sempre mercoledì 10, giovedì 11 e venerdì 12, nella scuola media Paino di Gravitelli, sarà allestita una mostra fotografica che verrà illustrata dall’Associazione Nazionale tra i Congiunti dei Deportati italiani uccisi o scomparsi in Jugoslavia. E’ quanto comunicato dall’assessore alla Pubblica Istruzione, Patrizia Panarello, che ha ringraziato la dirigente scolastica dell’Istituto Paino, Concetta Quattrocchi, che ha aderito all’iniziativa mettendo a disposizione i locali e tutti coloro che prenderanno parte alla manifestazione con l’obiettivo di far conoscere agli studenti un pezzo della nostra storia.
Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi