Sull‘omicidio atroce di Giulio per mano di feroci assassini in Egitto, ancora non si riesce a fare chiarezza, anche per i tanti depistaggi della polizia e autorità egiziane. Solo ultimamente la procura egiziana si è avocato il caso dell’assassinio di Giulio ammettendo che il giovane ricercatore è stato prima rapito, poi torturato per giorni ed infine ucciso ed abbandonato lungo una arteria autostradale della capitale, Il Cairo.
 La famiglia ha chiesto al governo italiano di fare in modo che si scoprissero gli assassini di Luca e il perché dell’uccisione e di tale ferocia. Noi di Sinistra Italiana- Catania, siamo solidali con la famiglia ed agli amici di Giulio per cui chiediamo alle autorità catanesi, in prima persona al sindaco Enzo Bianco ed al rettore dell’Università, Giacomo Pignataro, di volere attuare iniziative concrete di solidarietà con la famiglia, anche con striscioni apposti nei palazzi istituzionali con la scritta: Giustizia per Giulio Regeni, ucciso con ferocia in Egitto.
Sinistra Italiana – Catania
Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi