Tre gare al termine di una stagione combattutissima. Il Trapani di Serse Cosmi deve difendere con le unghia e con i denti il vantaggio di due punti in classifica dalla zona playout e staccare il pass per il prossimo campionato di Serie B. Non sarà facile per i granata, ma già dal prossimo match casalingo, contro il Modena, un ulteriore e decisivo step potrebbe essere compiuto. La sconfitta, per la verità immeritata, subita dall’undici siciliano in terra umbra, contro il Perugia, ha comunque lanciato incoraggianti segnali in vista del rush finale. Nota lieta delle ultime giornate (escluso lo spiacevole 3-0 di La Spezia), una ritrovata compattezza difensiva. In conferenza stampa, per il consueto appuntamento di inizio settimana, si presenta Lys Gomis, portierino dal sicuro avvenire. Queste le sue dichiarazioni:

“Ogni partita sarà una finale. Ne mancano tre, dobbiamo fare quanti più punti possibile. Quella con il Modena sarà una sfida importantissima che giocheremo in casa contro un diretto avversario. Non dobbiamo guardare la classifica ma pensare solo a giocare.

Loro giocheranno su Granoche, cercando di pungere e approfittare di palle sporche in area. Noi non avremo in campo nessuna paura, anche perchè mister Cosmi ci taglierebbe la testa. Dobbiamo assolutamente centrare l’obiettivo.

Contro il Perugia, pur non avendo portato punti a casa abbiamo fatto una buona partita, abbiamo giocato benissimo.

Sono felice che gli addetti ai lavori mi giudichino bene, sono venuto qui proprio per crescere. Abbiamo preso tanti goal, è vero. Ma per fortuna non contano solo i numeri.

Credo nella salvezza del Trapani, ci credo fortemente. Futuro? Sarei felice di restare, ma bisogna vedere cosa vuole fare il Torino”.

Scrivi