Hallooween, a Sigonella tra musica country e bersaglieri

di Martina Strano

CATANIA – 1 novembre Ognisanti, 2 novembre la Festa dei Morti. La nostra Commemorazione dei defunti sembra avere origini antichissime: spulciando su internet si scopre che risale addirittura all’epoca dei bizantini. In Sicilia, tradizione vuole che i nostri defunti lascino regali per i bambini durante la notte di Ognisanti. I regali vengono nascosti nei posti più impensabili della casa e la mattina i bambini girano per le stanze alla ricerca dei doni. È consuetudine preparare, o meglio comprare, “le ossa dei morti” o le “rame di Napoli” e portare dei fiori sulle tombe dei cari.

Ma c’è un’altra festa che in questi ultimi anni anche da noi si sta diffondendo: Halloween. La festività anglosassone si celebra il 31 ottobre ed è diventata una delle più importanti feste statunitensi. Piccoli zombie, streghette, mostri, diavoli, si aggirano per le case, tutte decorate con zucche e scheletri, per il famoso “Trick or Treat?” “Dolcetto o scherzetto?”.

Venerdì 24 e sabato 25 ottobre, Sigonella ha aperto le porte per il suo annuale Autumn Fest. Un piccolo assaggio delle tradizioni statunitensi presso le strutture logistiche della Stazione Aeronavale della Marisa Usa di Sigonella (NASSIG).

Venerdì pomeriggio tutti i bambini sotto i 14 anni hanno sfilato con i loro abiti, ricevendo in dono da zombie, mostri, streghe, Dracula e diavoli cioccolata, caramelle, leccalecca e piccoli giochi per riempire le loro zucche o buste arancioni, mentre dentro alcune tende da accampamento militare una terrificante casa stregata ha fatto urlare anche i più grandi.

Dalle 19:00 alle 21:00 sul palco, alcuni cantanti improvvisati si sono sfidati di fronte ad una giuria per il Sig’s Got Talent Show. La vincitrice una ragazzina con delle bellissime treccioline che ha cantato “Rolling in the Deep” di Adele.

Sabato invece alcune gare di prove di forza per “Strongman”: gare di velocità con grosse corde pesanti o con copertoni di macchine grandissimi. E dopo la prova un bel bicchierone di birra attendeva i partecipanti stanchi dalle loro fatiche. Alle 20:00 i bersaglieri hanno suonato l’inno italiano e quello americano. La serata è si è conclusa con il concerto della star americana di country music Mark Wills.

Due giorni di grandi scorpacciate di dolci e specialità americane: hamburgers, patatine fritte, hot-dogs, corn dogs, ribs, cup-cakes, donuts. Tutto preparato sul momento da americani residenti a Sigonella. Una partita a bowling, un cappuccino caldo da Chock full o’Nuts, un salto sui gonfiabili, una passeggiata tra le bancarelle di artigiani locali e aziende vinicole e agricole siciliane.

Un divertente incontro tra culture e tradizioni…

Martina Strano

Scrivi