Il “Canto dei deportati” è l’ ultimo lavoro teatrale di Giulio Bufo che condivide la scena con l’attrice Maria Filograsso, nonché regista di questa pièce teatrale, liberamente tratta dagli articoli e dalle testimonianze raccolte nella rivista “Triangolo Rosso” dell’Associazione Nazionale Esuli e deportati (ANED). Lo spettacolo è totalmente gratuito e si terrà al Cortile Platamone mercoledì 28 gennaio 2015 alle ore 19.00.
Un momento attento e poetico dedicato alla resistenza umana partigiana e alla memoria dei genocidi perpetrati dai nazifascisti. Attraverso la “Memoria” è possibile riflettere sull’oggi, su quanto le diversità siano una ricchezza e un immenso valore aggiunto all’umanità.
L’evento è organizzato dall’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia (ANPI) di Catania in collaborazione con la Confederazione Generale Italiana del Lavoro (CGIL) di Catania e l’Assessorato alla Cultura del Comune di Catania.

Per l’occasione l’Associazione Amici di Villa Fazio espone la mostra fotografica dal titolo “Sono solo un bambino” a cura di Simona Barcellona e un’istallazione fotografica dal titolo “Walk of Fear” a cura di Chiara Di Salvatore. La mostra vuole accompagnare il visitatore all’interno di un percorso espositivo composto di reperti fotografici e testuali che permetteranno di conoscere da vicino la realtà vissuta dai bambini nei campi di sterminio durante la Seconda Guerra Mondiale e prendere atto di ciò che è avvenuto, anche a distanza di tempo, in quei periodi bui della storia dell’umanità. Grazie all’istallazione invece gli spettatori potranno, camminandovi sopra, recepire la sofferenza e la metafora che intercorre tra calpestare un volto e calpestare la dignità, i diritti, la stessa vita.Tutti abbiamo il dovere e il diritto di ricordare ogni anno la giornata della memoria, affinché atrocità come queste non avvengano mai più, perché nessun uomo ha il potere di distruggere i sogni e la dignità di un altro essere umano, soprattutto dei bambini.

 

Scrivi