MODICA – Un grande successo per il prodotto modicano che all’EXPO 2015 batte le altre due storiche rivali, nel campo del cioccolato, Perugia e Torino. Infatti, dai dati registrati fin ora e come affermato da Antonino Scivoletto, direttore del Consorzio Tutela Cioccolato Di Modica, le vendite del prodotto siciliano hanno superato le altre due rappresentanti italiane.
L’area dedicata ai Distretti Italiani del Cioccolato, in cui trovano posto Perugia, Torino e Modica eccellenze made in Italy del cioccolato, si trova all’interno del cluster Cocoa & Chocolate, padiglione tematico in cui sono protagonisti sei paesi produttori (in cui si coltiva la pianta del cacao), ovvero Camerun, Costa D’Avorio, Cuba, Gabon, Ghana, São Tomé e Príncipe. La presenza all’interno del cluster per il cioccolato modicano rappresenta sicuramente una grande opportunità, non solo in termini di promozione, e i dati crescenti lo confermano.
Un riconoscimento ufficiale giunge dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, la quale ha inserito il cioccolato modicano all’interno della campagna promozionale delle eccellenze italiane, presenti ad EXPO 2015: da ieri dei grandi pannelli sono visibili agli arrivi degli aeroporti internazionali, proprio per dare il benvenuto in Italia. Questo lo slogan:
“Come and explore the goodness of our products as wellas the stunning beauty our regions.
‘Expo e Territori’ is an initiative aimed at highlighting italian excellence in the agro-food industry”.

 

20150609_124121_002

A proposito dell'autore

Il sodalizio con l’attività giornalistica trova le sue origini in tempi remoti: dalla prima macchina da scrivere Barbie al giornalino della scuola elementare…dalla tessera professionale dell’Ordine dei giornalisti ad una totale identificazione con la scrittura come inscindibile alter ego. Particolarmente incline allo studio della storia dell’arte, amo aggirarmi per musei, biblioteche ed archivi, immancabilmente munita di penna, taccuino, reflex, viaggiando alla scoperta di ingiallite pagine di storia ed incantevoli tesori nascosti.

Post correlati

Scrivi