Detto, fatto. Il Mascalucia ha portato a termine la propria missione, battendo per 5-1 l’Argyrium e cancellando la brutta parentesi di Regalbuto. L’ottima prestazione collettiva ha dimostrato che la squadra vive un buon momento, mostrando un bel gioco e lasciando poco spazio agli avversari.

La gara si apre con i padroni di casa subito pericolosi, sfortunati nel trovare di fronte un estremo difensore avversario ben piazzato nelle occasioni da gol create dal Mascalucia. La barriera eretta da Tuttobene, però, regge solo dieci minuti, quando Marchese realizza con un pallonetto il gol dell’1-0. Il Mascalucia gioca bene e non lascia spazio ad un Argyrium in difficoltà. La supremazia etnea, infatti, si concretizza per ben due volte verso la fine della prima frazione, quando Andrea Finocchiaro buca dalla distanza la porta ospite, portando i suoi negli spogliatoi sul meritato, forse stretto, 3-0.

Nella ripresa, l’Argyrium entra con un piglio diverso in campo e si affaccia spesso nelle zone di Mangano, poco impegnato nel primo tempo. Il gol del momentaneo 3-1, tuttavia, non scalfisce il Mascalucia, che continua a macinare gioco e a creare azioni da gol, trovando il 4-1 ancora con Andrea Finocchiaro, alla sua prima tripletta con la maglia biancoazzurra. La gara, poi, si chiude a tre minuti dalla fine, grazie al primo timbro mascalucese di Gianluca Marino. Con questi tre punti, Marchese e compagni riprendono quota in classifica e cambiano marcia, in vista della gara contro la Peloritana, a Messina, tra sette giorni. «Sono soddisfatto della prestazione – dichiara il tecnico del Mascalucia Ivan Zinna – anche se sono convinto che si possa fare ancora meglio, giocando la palla molto più velocemente e realizzando le occasioni che creiamo. I tre punti erano obbligatori oggi, ma se il risultato fosse stato più largo nessuno avrebbe potuto obiettare nulla. Marchese ha fatto una grande gara, sacrificandosi in più occasioni, e i giovani hanno risposto molto bene quando sono stati  chiamati in causa. Mi aspetto molto da quest’organico. Possiamo fare grandi cose».

Domani giornata di riposo, in vista degli allenamenti della prossima settimana, utili a preparare la gara contro un’ostica Peloritana. Vincere aiuta a vincere e con un Mascalucia così si può solo sperare un campionato positivo.

Scrivi