Nel DEF (Documento di Economia e Finanza) spunta un finanziamento di un un miliardo e 287 milioni per il progetto del Ponte sullo Stretto e scoppia il finimondo: il partito di Vendola presenta immediatamente una interrogazione parlamentare, protestano compatti Verdi, WWF e Legambiente, e il M5S accusa il governo di fare regali alla mafia. Ma viene subito fuori la verità: chi ha letto il documento non ci ha capito, scusate il francesismo, una mazza. Altro che finanziare: al contrario, la nota indica una risorsa “revocata, non utilizzata né utilizzabile”.

Se la meravigliosa Venezia ha il suo bello (ma triste) Ponte dei Sospiri, nella solare Sicilia ce la passiamo meglio, con un Ponte delle Risate che riesce a tenerci allegri anche se non c’è.

O forse proprio per quello.

Carlo Barbieriponte

Scrivi