Chiara D’Amore

CATANIA – Immaginate una sala cinematografica, le luci che si spengono, una mano che appare all’improvviso sullo schermo e il pubblico che applaude entusiasta. Questo in poche parole è stato l’esordio cinematografico di “Handy”, il film del giovane regista catanese Vincenzo Cosentino,il quale ha deciso di presentare il trailer italiano della sua opera durante la serata finale del Trailer FilmFest.  Ma chi è Handy? Handy è una coraggiosa mano tutta siciliana che un bel giorno decide  di staccarsi dal suo legittimo proprietario, uno scrittore senza talento, per mettersi alla prova e scoprire il mondo. E’ un film che parla alla parte migliore di ognuno di noi, quella che non ha paura di combattere contro il sistema e sovvertire le regole del gioco, proprio come sta facendo Cosentino. L’obiettivo del regista è infatti quello di portare il film al cinema in modo indipendente e per fare questo ha lanciato una raccolta fondi sul web, riuscendo a coinvolgere non solo la gente comune, ma anche artisti del calibro di Fiorello e Morandi che l’hanno sostenuto tramite i social. Il progetto nasce da una collaborazione di prestigio, quella con Franco Nero, star del cinema nostrano che ha creduto da subito nelle potenzialità di Handy decidendo di recitare nel film del regista siciliano. Potere dei social network, del cinema, dell’arte, potere di tutto ciò che unisce e non divide, di tutto quello che può farci sentire parte di un qualcosa, che sia la storia di una mano temeraria o quella di un ragazzo che lotta per il suo film.

– Vincenzo, noi del Sicilia Journal l’avevamo lasciata qualche mese fa alle prese con la raccolta fondi su kickstarter. Che novità ci sono da allora?

“ Avevamo puntato a raggiungere la somma di 30 mila euro per poter distribuire il film nelle sale cinematografiche e siamo arrivati a quasi 40 mila euro e quindi siamo riusciti a coinvolgere un bel po’ di persone. Questo non è più solamente il mio film, non rappresenta solo i miei sacrifici ma quelli di tutti. Noi siamo lontani da Hollywood, da Roma e dalle gradi possibilità che hanno altri ragazzi, quindi se riuscissimo a portare Handy al cinema sarebbe una vittoria per tutti quelli che ci hanno sostenuto.”

– La raccolta fondi ha coinvolto persone da tutto il mondo. Qual è stata la risposta dei suoi connazionali?

12116309_10153045001021401_756652923_o“ Ho avuto un buonissimo riscontro, ho notato che le persone si sono affezionate molto a questa storia. Penso che questo sia dovuto al fatto che tutti quanti noi abbiamo le mani, che si tratta di un’immagine universale. Non è un film che coinvolge tanto per gli effetti speciali, quanto per il messaggio che lancia e per questo ho potuto notare una partecipazione sempre maggiore e ne sono felice. Questo è il solo modo per far diventare il film virale”.

– Il suo trailer è stato accolto questa sera da una vera ovazione, cosa ha significato per lei sentire tutto questo calore da parte del pubblico?

“E’ stato un momento molto emozionante, perché l’applauso è venuto da più di mille persone, quindi vuol dire che “Handy” è stato apprezzato e questo è quello che volevo. Si è trattato di un trailer test, mi interessava vedere se ci fosse un potenziale in Italia per il mio film e la risposta mi è sembrata positiva”.

– Inizialmente voleva portare “Handy” in America e solo in un secondo momento pensare all’Italia, è ancora dello stesso avviso?

“Il mio sogno resta sempre quello di portarlo in America, ma non escludo di puntare sull’ Italia. Intanto ho doppiato il trailer in italiano per poterlo mostrare alle autorità locali sperando che anche loro possano vedere nella storia di Handy quello che ha riscontrato il pubblico e magari investire in questo progetto. L’ideale sarebbe trovare una distribuzione che possa rendere giustizia a questo film, in alternativa cercherò di capire entro gennaio quale sia la nazione in cui investire per poi cercare di farlo uscire entro il 2016”.

12119573_10153044976266401_242225860_o– Secondo lei questo affetto da parte della gente da cosa deriva?

“Credo che sia dovuto al fatto che in Handy ognuno ha rivisto una parte di se stesso. Nel modo in cui ho fatto questo film, occupandomi di tutto, dalle riprese, alle scenografie, al montaggio, chi mi ha sostenuto ha probabilmente rivisto gli sforzi fatti a scuola, all’università o al lavoro. Ha rivissuto le difficoltà che si devono affrontare quando c’è una forza invisibile che ci tiene sotto nonostante meriteremmo di andare avanti, è capitato a tutti, soprattutto nel nostro paese. Allora nella mia volontà di portare questo film al cinema in maniera indipendente vedono la possibilità di farcela, se Handy ci riesce, allora possiamo farcela tutti”.

– Ha presentato il trailer in italiano di “Handy” al Trailer FilmFest il cui slogan quest’anno è stato “Insegui i tuoi sogni”, quale occasione migliore?

“Lo slogan cade a pennello. E’ stata una grande occasione, anche perché è la prima volta che viene presentato il trailer di un film che ancora non è uscito al cinema, questa è già una bella vittoria”.

– L’avvento dei social e delle nuove tecnologie hanno reso questo mondo più vicino alle persone?

“Certamente, in questo caso le persone hanno appoggiato la storia di un regista che non conoscono, per sostenere un film che non hanno ancora visto e questo è in piena armonia con il messaggio che sta dietro ad Handy e le sue vicende, un messaggio positivo, e 12116333_10153044985926401_1426123488_oquindi non posso che ringraziare chi mi ha sostenuto. Il trailer in italiano è stato realizzato con parte dei proventi della raccolta fondi, senza loro sarebbe stato impossibile. In questi 4 mesi ho cercato di far recapitare il prima possibile i gadget a chi li aveva ordinati proprio per dimostrargli la mia gratitudine, ho mandato tutto il materiale ad eccezione del DVD del film perché i cinema ne bloccherebbero l’uscita se fosse disponibile in streaming. Spero invece che possiate vederlo tutti nelle sale cinematografiche al più presto”.

Il trailer in lingua italiana di “Handy” sarà pubblicato a giorni sulla pagina ufficiale di Vincenzo Cosentino, per accedervi cliccate sul link https://www.facebook.com/VincenzoCosentinoOfficial

 

Scrivi