Boscaglia: “Siamo questi, non posso inventarmi gli attaccanti. Gli infortuni cominciano a pesare, ma abbiamo fatto una grande partita”.

TRAPANI – Contro il Livorno è 0-0. Gara non facile per l’undici di Boscaglia, privo di importanti pezzi da novanta specialmente a centrocampo. Fuori Basso, Scozzarella, Citro, Vidanov e Barillà su tutti. Poche occasioni per la verità, ma molto ordine per una squadra più attenta dietro che spregiudicata davanti. Le assenze, le cessioni nel mercato di gennaio hanno imposto a Boscaglia un nuovo modo di giocare, certamente più coperto. Una partita dai due volti, più Trapani nel primo tempo, Livorno aggressivo nella ripresa. Di Terlizzi (colpo di testa al 3′), Falco (sinistro da fuori area al 4′) e Feola (destro dal limite che finisce a lato di pochissimo al 14′) le occasioni granata. Il Livorno ci prova specialmente nei secondi 45′ minuti con Vantaggiato (che anche nel primo tempo impegna al 30′ Gomis su calcio di punizione) tra 15′ e 23′: nel primo caso il sinistro della punta amaranto da dentro l’area di rigore termina fuori, nel secondo, ancora su punizione, Gomis para.

Reti inviolate al termine, terzo pareggio del girone di ritorno con questo risultato. Sono ormai nove le gare senza vittorie. Nelle ultime dieci gare, Trapani sette volte senza reti all’attivo: se non è un record, poco ci manca.

Boscaglia a fine gara commenta così: “La squadra è questa, non posso inventarmi gli attaccanti. Si tratta di una questione di squadra, dobbiamo lavorare meglio per riuscire a colpire i nostri avversari. Non ne abbiamo mai fatto un alibi, ma i tanti infortuni ci stanno condizionando. Senza voler comunque fare polemica! Si tratta in tutti i casi di traumi. Per ciò che abbiamo fatto contro il Livorno sono soddisfatto, è stata una gran partita da parte nostra, ci si può solo complimentare con i nostri calciatori. I toscani sono una squadra tosta, e se gli vengono lasciati spazi sono dolori”.

(foto trapanicalcio.it)

Scrivi