Liniziativa, promossa dal Centro studi e ricerche Sicilia/Europa Paolo Borsellino, si terrà domani presso lAula Magna del Rettorato.

Si svolgerà domani, 27 maggio, a Catania un interessante momento di confronto su cultura della formazione, impegno civile e legalità, dal titolo “Studenti cittadini europei”.

L’iniziativa, che si propone di aprire al dialogo tra rappresentanti delle Istituzioni, dell’associazionismo e delle università, è promossa dal Centro studi e ricerche Sicilia/Europa ‘Paolo Borsellino’ in collaborazione con Associazione Nazionale Magistrati, Università degli Studi di Catania, E.R.S.U. di Catania, Ufficio XII – Ambito Territoriale Catania dell’USR Sicilia.

Il Centro studi Borsellino, valorizzando quanto sviluppato dopo le stragi del ‘92 nel campo dell’antimafia sociale, ispira la propria azione agli insegnamenti del giudice Paolo Borsellino, che individuava nei luoghi educativi e d’istruzione un fattore strategico di crescita civile e culturale della società, premessa necessaria al superamento della subcultura mafiosa.

I lavori della giornata avranno inizio alle 9.30 presso l’Aula Magna del Rettorato con i saluti del Rettore, prof. Giacomo Pignataro, del sindaco di Catania, Enzo Bianco e del presidente dell’E.R.S.U. di Catania, prof. Alessandro Cappellani.

Al confronto interverranno: Maria Tomarchio, ordinario di Pedagogia generale e sociale presso l’Università di Catania e presidente del Centro Studi e Ricerche Sicilia/Europa “Paolo Borsellino”; Pasquale Pacifico, sostituto Procuratore della Repubblica – Direzione Distrettuale Antimafia e presidente Associazione Nazionale Magistrati di Catania, Rita Borsellino, presidente onorario del Centro Studi ‘Paolo Borsellino’; Santo Di Nuovo, ordinario di Psicologia presso l’Università di Catania e Giudice onorario sez. minori e famiglia – Corte d’Appello di Catania; Rappresentanti delle associazioni studentesche universitarie.

I lavori proseguiranno nel pomeriggio, presso l’Aula delle Adunanze del Tribunale di Catania. Dopo il saluto delle più rappresentative cariche del Tribunale di Catania e del rappresentante dell’Ufficio XII USR-Ambito Territoriale di Catania, il ricordo di Paolo Borsellino sarà affidato a Rita Borsellino e ai rappresentanti della Consulta provinciale degli studenti delle scuola secondaria di II grado e della Consulta Comunale dei Giovani di Catania.

I lavori saranno coordinati dal presidente dell’A.N.M. Pasquale Pacifico.

Il programma prevede, inoltre, la rappresentazione del testo teatrale “Falcone e Borsellino storia di un dialogo” (di M. F. Mariano, Giudice della Corte d’Assise di Lecce), interpretato dalla compagnia teatrale Teménos – Recinti teatrali e l’esibizione dell’orchestra studentesca di fiati e strumenti industriali DI.SCO. Brass Ensemble che presenterà una significativa selezione del proprio repertorio musicale.

Intermezzo presso la residenza universitaria ‘Toscano Scuderi’ di via Etnea 440, alle ore 13.30, con una ricca degustazione di prodotti siciliani offerti dall’Associazione Agrimercato di Catania della Fondazione Campagna Amica e la possibilità di visitare anche mostra di pittura degli studenti universitari organizzata dall’ERSU.

S.R.

Scrivi