Lo “Squalo” c’è. Vincenzo Nibali incanta e vince in occasione dell’edizione n. 109 del Giro di Lombardia. Prima classica Monumento messa in bacheca per il ciclista vincitore della scorsa edizione del Tour de France e Italia del ciclismo in festa per un successo azzurro che nella competizione mancava dal lontano 2008, quando fu Damiano Cunego a trionfare.

Da Bergamo a Como, 245 km intensi, combattuti, in cui ogni attacco è stato ragionato, senza risparmiarsi mai. Assistito dall’ottimo compagno Diego Rosa,  Nibali è riuscito a mettersi alle spalle gli avversari, facendo stropicciare gli occhi soprattutto in occasione dell’attacco sferrato nella discesa del Civiglio, a 17 km dal traguardo, quando, ad una velocità impressionante, lo Squalo dello Stretto è riuscito a portare il suo vantaggio a 25”. Sul traguardo Nibali ha staccato di  21” Moreno, arrivato secondo e di 32” il francese Pinot.

1. Vincenzo Nibali (Astana) in 6h16’28”; 2. Moreno a 21″; 3. Pinot a 32″; 4. Valverde a 46″

A proposito dell'autore

Post correlati

Scrivi